Consiglio regionale, Ferro e Cannizzaro incompatibili

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Consiglio regionale della CalabriaPassa all’unanimità in Consiglio regionale il provvedimento amministrativo che decreta l’incompatibilità dei consiglieri regionali eletti in parlamento. Un voto accompagnato dall’intervento di saluto, anzi, “dall’arrivederci” di Francesco Cannizzaro, capogruppo della Casa delle Libertà, eletto deputato.

“Ho sentito l’esigenza ed il dovere morale e politico di dover partecipare a questo Consiglio” ha commentato Cannizzaro che ha comunicato che nei prossimi giorni formalizzerà le sue dimissioni dalla carica di consigliere regionale. “Una decisione che assumo solo adesso – ha spiegato – per lo stato di precarietà registrato nel panorama politico nazionale”.

Nel ringraziare tutte le componenti politiche ed amministrative del Consiglio regionale e nel rivolgere dal suo scranno un saluto a tutti i calabresi, Cannizzaro ha assicurato al Consiglio ed al presidente della Giunta Mario Oliverio la sua disponibilità per qualsiasi tipo di iniziativa politica che dovesse riguardare la Calabria. Nel salutare “con buon augurio” i colleghi Ferro e Cannizzaro, Domenico Tallini ha affermato che “con loro la Calabria sarà ben rappresentata in Parlamento”, considerando questo passaggio “una fase di crescita e non una fase di distacco”. Altrettanto hanno fatto Gianluca Gallo della Cdl (“Ferro e Cannizzaro validi rappresentanti del centrodestra in quest’Aula”) e Sinibaldo Esposito di Ncd, che ha sottolineato l’impegno “di grande profilo istituzionale” svolto dai due consiglieri”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM