Si perdono in montagna, padre e figlio salvati dal Soccorso alpino

I due durante un'escursione in Aspromonte hanno perso l'orientamento e non sono più riusciti a ritrovare la strada. Rintracciati grazie al "Locator"

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Soccorso alpino calabriaHanno perso l’orientamento in un bosco nella zona dei piani di Carmelia, in Aspromonte, nel territorio di Delianuova (Reggio Calabria), e non sono più riusciti a ritrovare la strada del ritorno.

Un uomo e il figlio di 11 anni sono stati recuperati dagli operatori della stazione Aspromonte del Soccorso Alpino Calabria allertati dal 118 di Reggio Calabria e dai Carabinieri di Palmi.

I due, pur essendo riusciti a contattare telefonicamente i carabinieri non sono stati in grado di fornire indicazioni precise sulla loro posizione per poter impostare la ricerca. Nel frattempo, però, è stato attivato anche il sistema Locator in uso al Soccorso Alpino che ha consentito alla Centrale operativa del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas) di localizzare i due dispersi.

Successivamente si è potuto procedere al loro recupero in collaborazione con i carabinieri di Delianuova e i militari forestali di Sant’Eufemia d’Aspromonte. Padre e figlio una volta rintracciati e soccorsi sono apparsi stanchi, ma in buone condizioni di salute.