16 Luglio 2024

Donna uccisa a coltellate a Merano. Fermato il marito

Correlati

Polizia agriturismo Huberhof
Ansa

“Una donna di 34 anni, Alexandra Riffeser, è stata uccisa a coltellate nell’agriturismo di famiglia “Huberhof”, che si trova tra Merano e Lagundo (Bolzano). A ucciderla sarebbe stata il marito al culmine di un litigio. L’uomo, Johannes Beutel, austriaco di 38 anni, è stato sottoposto a fermo dalla polizia.

A lanciare l’allarme è stata la sorella della vittima. Secondo le prime informazioni, la coppia aveva due figli che nel momento dell’omicidio non si trovavano in casa.

Quando è stato portato via da casa, l’uomo indossava ancora una maglietta macchiata di sangue. L’omicidio è avvenuto in una zona molto frequentata dai turisti tedeschi in questa stagione. I vicini che passano nella stretta strada si dicono increduli dell’avvenuto.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Mosca, declassificati documenti della Nato negli anni ’90. “Non un pollice verso Est”

Il portavoce del leader russo Vladimir Putin, Dmitry Peskov, ha detto di aver letto gli archivi declassificati pubblicati sui...

DALLA CALABRIA

Due gemellini neonati trovati chiusi in un armadio, choc in Calabria

Due gemellini neonati sono stati rinvenuti senza vita all'interno di un armadio chiuso, avvolti in un lenzuolo. È successo...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)