12 Luglio 2024

Twitter lascia i 140 caratteri, ma lavora a “tweet storm”

Correlati

Twitter Case StudyTwitter potrebbe consentire di inviare messaggi più lunghi dei tradizionali 140 caratteri, ma senza rimuovere il limite che finora ha contraddistinto il microblog. La compagnia avrebbe infatti lavorato alla funzione “tweet storm”, una “tempesta di cinguettii”, che divide in automatico un messaggio lungo in molteplici tweet, pubblicandoli in modo simultaneo.

La funzione, non ancora testata pubblicamente, è stata immortalata sulla app di Twitter per dispositivi Android e diffusa da Matt Navarra, responsabile dei social media di The Next Web. Consente all’utente di scrivere un unico messaggio, lasciando alla app il compito di dividerlo in cinguettii e pubblicarlo.

La novità, di cui non si conosce l’eventuale data di lancio, permette quindi di postare messaggi concatenati in modo semplice. Ad oggi, infatti, per spingersi oltre i 140 caratteri occorre scrivere un secondo tweet e pubblicarlo come fosse una risposta al primo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ucraina, superata la linea rossa tra Nato e Russia. Con Biden fuori controllo

C'è aria di escalation tra l'Occidente e la Russia, un clima da guerra (ad avviso di molti osservatori 'poco...

DALLA CALABRIA

Il Csm nomina Bombardieri procuratore di Torino

Originario di Riace, 61 anni, il magistrato guidava dal 2018 la distrettuale di Reggio Calabria dopo essere stato aggiunto a Catanzaro

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)