Mistero per la scomparsa di Alberto Miglia ad Amsterdam

Alberto Miglia
Alberto Miglia (Fb)

Sono in corso le ricerche, tramite il consolato italiano, di Alberto Miglia, 20 anni, residente a Settimo Torinese. Da domenica sera la famiglia non ha più notizie del ragazzo che si trovava in vacanza ad Amsterdam, in Olanda.

Dopo tre giorni di silenzio i genitori hanno presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri della tenenza di Settimo. Come da prassi i militari hanno inviato la segnalazione al consolato italiano in Olanda che, tramite la polizia locale, ha avviato le ricerche.

“Era solito telefonare sempre – racconta Alessandra Zani, la madre del giovane – non è da lui non farsi sentire così a lungo. Siamo stati dai carabinieri ma, per il momento, non ci sono novità”.

Alberto era partito da solo la scorsa settimana, per Amsterdam. In Olanda avrebbe poi incontrato un gruppo di amici conosciuti in primavera, nel corso di un precedente viaggio nella stessa città.

La scomparsa del giovane è stata segnalata dai carabinieri di Settimo al consolato italiano che sta coordinando le ricerche insieme alla polizia olandese. “Abbiamo cercato di contattarlo ma il suo telefono cellulare, da domenica sera, è sempre staccato”, aggiunge la madre che, ieri, ha presentato la denuncia ai carabinieri.

Potrebbe risalire a martedì, invece, l’ultimo avvistamento del ragazzo: una coetanea, sui social network, ha scritto di averlo incrociato ad Amsterdam. La segnalazione è al momento al vaglio degli inquirenti.

Condividi