22 Febbraio 2024

Monsignor Viganò: La Chiesa è in macerie, sottomessa ai voleri delle èlite

Correlati

di Monsignor Carlo Maria Viganò *

Dov’è la “natura missionaria” della Chiesa del Vaticano II? Dov’è la “primavera conciliare” che aprendo le sue porte al mondo avrebbe dovuto risollevare la Chiesa dopo l’oscurantismo post-tridentino? Nella loro ansia di conformarsi alle esigenze del tempo, i sostenitori della rivoluzione conciliare e sinodale sono diventati irrilevanti e superflui.

In ambito civile ci dicono che il globalismo richiede sacrifici e che dobbiamo rinunciare alla nostra sovranità, impoverirci, mangiare insetti, essere controllati in tutti i nostri movimenti e subire la sostituzione etnica. In ambito ecclesiastico si ripete lo stesso mantra: la nuova religione conciliare e sinodica richiede di rinunciare all’esclusività del Vangelo per “riposizionarsi sotto la bandiera del pluralismo”, cioè apostatare dalla Fede e rinunciare alla lotta cristiana , l’apostolato, la predicazione e la difesa dei principi cattolici. Sia lo Stato profondo che la Chiesa profonda mostrano di essere l’origine della rovina imminente e richiedono che ci arrendiamo al nemico senza resistenza. I fautori della dissoluzione, così come i loro complici globalisti, contemplano le macerie di sessant’anni di apostasia come se la rovina attorno a loro non avesse nulla a che vedere con la loro azione sovversiva.

Mons. Carlo Maria Viganò

Ma se le menzogne ​​dei sovversivi che minano l’ordine sociale e religioso non sorprendono, diventa sempre più evidente la contraddizione di chi deplora gli effetti della rivoluzione in atto ma rifiuta di individuarne i responsabili. Con sguardo miope denunciano gli orrori quotidiani della Gerarchia e dei capi civili governanti ma non esitano ad attaccare chi, di fronte alla vigliacca fuga dell’autorità, tenta come può di resistere. Questo atteggiamento schizofrenico – bisogna riconoscerlo – è peggiore dell’azione del nemico dichiarato, è fuoco amico, è una pugnalata alle spalle.

«Nessuno può servire due padroni: o amerà l’uno e odierà l’altro, oppure preferirà l’uno e disprezzerà il secondo. Non potete servire Dio e mammona» (Mt 6,24).

* già Nunzio apostolico della Chiesa cattolica negli Stati Uniti


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Terrorismo, perquisizioni in Italia nella rete dell’attentatore di Bruxelles

Le abitazioni di diciotto immigrati nordafricani sono state perquisite dal Ros dei carabinieri e da agenti della Digos di...

DALLA CALABRIA

Operazione antimafia della Dda di Catanzaro, 22 arresti

Un'operazione contro la 'ndrangheta è stata eseguita la scorsa notte nel Catanzarese. I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)