Catania, denunciato falso dentista. Sequestrato lo studio abusivo

Carabinieri del NasI Carabinieri del Nas di Catania, nel corso di servizi pianificati nell’ambito della sicurezza sanitaria, hanno individuato, in un centro abitato della territorio etneo, uno studio dentistico condotto da un presunto falso dentista.

L’ambulatorio, all’arrivo dei militari, era colmo di persone in attesa di essere ricevute dal falso professionista. Nulla lasciava presagire che i pazienti si trovassero in quel momento all’interno di quello che, pur avendone le sembianze, non era un vero studio odontoiatrico: ambienti curati, arredati e attrezzati con apparecchiature costose e di nuova generazione.

E’ essenziale che le figure professionali a cui il cittadino si affida per la cura dei propri denti siano veri e propri medici, capaci di comprendere anche le malattie del cavo orale, delle mascelle e dei relativi tessuti, nonché di effettuare le appropriate diagnosi e terapie anche preventive, per la corretta riabilitazione odontoiatrica.

Gli ignari clienti invece si affidavano ad un soggetto che, secondo gli accertamenti, non sarebbe stato abilitato a svolgere la professione di dentista, senza laurea in odontoiatria o medicina, e senza aver mai intrapreso percorsi formativi nel settore sanitario.

La professione di dentista può essere esercitata solo dai medici iscritti all’Albo Odontoiatri e dai dottori laureati in odontoiatria e protesi dentaria. La legge punisce severamente coloro che esercitano una professione medica e sanitaria senza avere il titolo di abilitazione.

Nello studio dentistico sono stati posti i sigilli da parte dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità e sono stati sequestratati i locali. Il falso medico dentista è stato denunciato alla Procura della Repubblica per il reato di “esercizio abusivo della professione di odontoiatra”.

Come fare per sapere se si tratta di un falso dentista

Il cittadino, spiegano gli investigatori, ha a disposizione diversi strumenti per verificare preventivamente se un determinato professionista, a cui si affida per le cure, è munito di titolo di abilitazione. Basta rivolgersi all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della propria provincia, oppure consultare il sito ufficiale www.fnomceo.it .

Altro aspetto, non meno importante, è la verifica del preventivo di spesa e della successiva ricevuta fiscale, ove il nome dell’emittente dovrà coincidere col sanitario che ha praticato le cure. L’attività di controllo dei Carabinieri del NAS di Catania, anche in questo delicato settore, sarà continua e assidua su tutto il territorio, a tutela di quei cittadini che, per esigenze di salute, ignari o talvolta imprudenti, si rivolgono a persone che non sempre garantiscono adeguati servizi sanitari.