Aggredita da un clandestino l’inviata di Matrix alla stazione Termini

Roma, troupe Matrix aggredita in diretta a stazione Termini
Il fermo immagine mostra un momento dell’aggressione alla giornalista di Matrix, Francesca Parisella,

E’ un clandestino senza fissa dimora l’uomo che ieri sera ha aggredito la giornalista di Matrix Francesca Parisella mentre era in diretta dalla stazione Termini mentre stava facendo un servizio sugli immigrati per la trasmissione di Canale 5.

L’uomo, identificato dalla Polfer, è un 37enne della Costa d’Avorio senza fissa dimora e con numerosi precedenti di polizia. Il 37enne era già destinatario di un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Roma lo scorso 9 settembre 2016 e dall’ordine di allontanarsi dal territorio italiano emesso dal Questore di Roma nella stessa data.

La Polizia di Stato lo ha denunciato in stato di libertà per i reati di violenza privata, danneggiamento ed inosservanza dei provvedimenti predetti e la sua posizione è tutt’ora al vaglio dell’autorità giudiziaria.

L’aggressione alla troupe di Matrix è avvenuta in diretta ieri sera a Roma attorno alle 23:40 da un uomo fuori dalla Stazione Termini, in via Marsala.

L’inviata Francesca Parisella stava mostrando le condizioni in cui alcuni immigrati e senzatetto trascorrono la notte all’addiaccio. Improvvisamente, una persona ha aggredito l’operatore, rompendo la telecamera e interrompendo il collegamento. Poi ha rincorso la donna, secondo quanto reso noto dalla giornalista, e le ha messo le mani addosso. La cronista si è messa a urlare: “Ma che fa, è pazzo!?”, ha detto Parisella a microfoni accesi.

Il primo a intervenire è stato un tassista che – visto quanto stava accadendo – si è fermato e ha fatto salire in macchina giornalista e operatore. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polfer, che hanno chiesto l’acquisizione delle immagini andate in onda e avrebbero già identificato l’autore dell’aggressione.

La giornalista, nonostante lo choc, ha rassicurato il conduttore Nicola Porro e i telespettatori di stare bene, con una telefonata allo studio televisivo. Anche il cameraman si è ripreso dopo lo spavento. Ignoti al momento i motivi dell’aggressione che ha destato sdegnate reazioni sui social.