30 Maggio 2024

15enne al volante travolge e uccide la madre, dramma a Giulianova

Correlati

La traversina a Giulianova Lido dov’è avvenuta la tragedia (Street view)

Una donna di 40 anni, originaria di Chieti ma residente a Giulianova (Teramo), è morta travolta da una macchina: al volante dell’auto c’era la figlia 15enne. Il tragico incidente, la cui ricostruzione è confermata dagli investigatori, si è verificato in via Ancona, strada stretta e a senso unico, traversa del lungomare Zara a Giulianova Lido.

L’autovettura si stava muovendo in retromarcia e la donna è stata travolta e schiacciata contro il muretto di recinzione di un’abitazione. Inutili i soccorsi, portati dal personale del 118, intervenuti con un’ambulanza.

Sul posto per le indagini sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Giulianova e gli agenti della Polizia locale. La ragazza è sotto shock. Un rapporto sull’accaduto è stato trasmesso alla procura presso il tribunale dei minorenni dell’Aquila.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Dramma in Valtellina, tre finanzieri muoiono durante un’esercitazione

Tutti giovanissimi, i militari stavano scalando una parete rocciosa quando all'improvviso sono precipitati nel vuoto. Altri colleghi della Guardia di finanza hanno assistito impotenti alla tragedia

DALLA CALABRIA

Spacciavano droga anche a minorenni, tredici misure nel catanzarese

Tredici misure cautelari sono state notificate dai carabinieri ad altrettanti indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)