30 Maggio 2024

Ex calciatore scomparso, Andrea La Rosa forse ucciso

Correlati

Andrea La Rosa
L’ex calciatore Andrea La Rosa

Non ci sono ancora notizie di Andrea La Rosa, l’ex calciatore di 35 anni che il 14 novembre scorso è scomparso da Brugherio (Monza e Brianza). Dopo la denuncia formalizzata dai familiari il 16 novembre, la prima ipotesi fatta era stata quella di un allontanamento volontario, ma ora gli inquirenti non sembrano escludere l’omicidio. Pur mantenendo il più stretto riserbo ripetono che “tutte le piste sono ancora aperte” e pare abbiano in mano elementi importanti.

Di sicuro la soluzione del caso è da cercare nelle rete relazionale di Andrea La Rosa, che ora è direttore sportivo della squadra di calcio Brugherio 1968. Tutti lo descrivono come un bravo ragazzo, una persona tranquilla con una vita limpida, eppure proprio tra i suoi conoscenti c’è chi avanza ipotesi su una questione economica da risolvere, ma è ancora tutto al vaglio degli inquirenti.

Fonte:Ansa

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Dramma in Valtellina, tre finanzieri muoiono durante un’esercitazione

Tutti giovanissimi, i militari stavano scalando una parete rocciosa quando all'improvviso sono precipitati nel vuoto. Altri colleghi della Guardia di finanza hanno assistito impotenti alla tragedia

DALLA CALABRIA

Spacciavano droga anche a minorenni, tredici misure nel catanzarese

Tredici misure cautelari sono state notificate dai carabinieri ad altrettanti indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)