7 Dicembre 2021

Desio (Monza-Brianza) rapine e terrore sui treni lombardi. 7 arresti

Stessa categoria

Trenord, arrestati da carabinieri di Desio 7 persone per rapine sui treniAll’alba di questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Desio (Monza-Brianza) hanno eseguito sette ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Monza e dal gip del Tribunale per i minori di Milano nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di rapina aggravata, lesioni personali e porto abusivo di armi da taglio.

I sette sono accusati di dieci presunte rapine commesse a bordo di treni regionali lombardi “Trenord” sulla tratta Albairate-Saronno e presso la Stazione Ferroviaria di “Ceriano – Parco delle Groane” nel periodo compreso tra febbraio e aprile 2015.

Nell’operazione “Train’s Gang” condotta dai carabinieri di Desio sono stati arrestati cinque marocchini e due italiani (tra cui una donna) per rapina aggravata in concorso. Le rapine – spiegano i militari – avevano destato particolare allarme tra i pendolari, soprattutto studenti, che venivano aggrediti nei pressi delle stazioni ferroviarie e derubati sotto minaccia di coltelli e machete, o intimoriti con percosse.

L’obiettivo della banda era quello di procurarsi contanti per comprare droga nel vicino parco delle Groane. Gli arrestati, infatti, hanno precedenti per stupefacenti e si accontentavano anche di pochi euro pur di soddisfare la dipendenza. Le persone finite in manette (5 marocchini e 2 italiani, tra cui una ragazza) fanno parte di una banda più numerosa su cui gli investigatori stanno ancora indagando.

I colpi contestati sono 10, dal 14 febbraio 2015 all’8 aprile. Le vittime erano tutti pendolari giovani e seduti in vagoni deserti. I rapinatori utilizzavano coltelli e anche un machete per spaventare i malcapitati e in una occasione hanno aggredito due ragazzi che si erano opposti, picchiandoli e provocandogli ferite guaribile in 7 e 10 giorni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Pazienti Covid uccisi da farmaci letali. Alla sbarra ex primario. L’infermiere: “Mi rifiutai di uccidere”

Il medico arrestato a gennaio a Montichiari avrebbe ucciso deliberatamente tre pazienti e - secondo i racconti al processo di un infermiere - gli avrebbe ordinato di procedere con gli altri pazienti ma lui si è rifiutato. In uno scambio di messaggi: "Ma anche a te Mosca ha chiesto di fare Succinicolina e Propofol a chi sta morendo?". "Lo sta chiedendo anche ad altri per liberare posti letto"

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER