Roma, migranti si barricano in centro d’accoglienza: “Senza pocket money”

Carlomagno campagna ottobre 2018
migranti
Archivio

Momenti di tensione stamattina in un centro di accoglienza in largo Perassi a Roma  dove circa 200 migranti si sono barricati all’interno della struttura per protesta. Gli ospiti del centro denuncerebbero il mancato pagamento del pocket money. Sul posto Polizia e Carabinieri.

Dopo qualche ora i migranti hanno incontrato il responsabile della struttura, il quale avrebbe dato rassicurazioni sul pagamento a breve del pocket money, che non riceverebbero da gennaio, e la situazione al momento è tornata alla normalità.

Il pocket money è un contributo giornaliero di circa 2,5, 3 euro che le strutture di accoglienza devono garantire ai migranti per esigenze varie come sigarette, giornali, ricariche telefoniche e altre necessità. L’accredito dovrebbe essere mensile ed è extra alla somma di 35 euro al giorno che lo Stato assegna ad associazioni e cooperative per il loro mantenimento.