24 Febbraio 2024

Orrore nel Maceratese, ritrovate ossa umane vicino casolare

Correlati

ritrovamento resti umaniCimitero degli orrori scoperto vicino a un casolare abbandonato nei dintorni dell’Hotel House a Porto Recanati (Macerata) un grattacielo fatiscente al centro di indagini su traffici di droga. Durante alcuni controlli, militari della Finanza hanno trovato ossa umane tra cui un femore.

Scavando nella zona, sono state rinvenute altre ossa – una ventina appartenenti forse a quattro o cinque cadaveri – anche dentro un pozzo. Tra i resti c’erano anche una scarpa bianca e brandelli di un foulard e di una maglia forse appartenenti a Cameyi Mossamet, 15enne scomparsa ad Ancona nel maggio 2010: le indagini portarono dalle parti dell’Hotel House ma non diedero alcun esito.

Solo l’esame del Dna sui resti, esaminati dai medici legali, potranno rivelare l’identità delle vittime. Per gli inquirenti potrebbe trattarsi di migranti irregolari “invisibili” uccisi senza che nessuno ne reclamasse il corpo. Le indagini, coordinate dalla Procura di Macerata, sono affidate alla polizia. Oggi nuovi scavi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Terrorismo, perquisizioni in Italia nella rete dell’attentatore di Bruxelles

Le abitazioni di diciotto immigrati nordafricani sono state perquisite dal Ros dei carabinieri e da agenti della Digos di...

DALLA CALABRIA

Dramma nel Cosentino, si è suicidato agente della Polizia penitenziaria

Tragedia a pochi chilometri di Cosenza dove un assistente capo della Polizia penitenziaria libero dal servizio si è suicidato...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)