Fuga di gas nell’archivio di Stato di Arezzo, due morti

La tragedia nel centro di Arezzo. Le vittime sono due dipendenti che hanno respirato un gas inodore sprigionato dall'impianto antincendio.

Carlomagno campagna novembre 2018
Archivio di Stato Arezzo
frame video da arezzonotizie.it

Due persone sono morte a causa di una fuga di gas in un locale dell’Archivio di Stato di Arezzo: si tratta di due dipendenti che sarebbero rimasti intossicati. Una terza persona è stata soccorsa dal 118. Le vittime sono Filippo Bagni di 55 e Piero Bruni di 59 anni, entrambi di Arezzo.

L’allarme è scattato intorno alle 8 di stamane nella sede dell’Archivio in piazza del Commissario, nel centro di Arezzo, al momento dell’entrata dei dipendenti al lavoro. Sul posto polizia, carabinieri, vigili urbani e del fuoco. Zona transennata ed edificio evacuato.

Da una prima ricostruzione sembra che i due impiegati deceduti siano rimasti intossicati da un gas inodore, l’Argon, sprigionatosi dal sistema antincendio. I due si sono sentiti male dopo essere andati ad effettuare un controllo in un locale-ripostiglio perché era scattato l’allarme dell’antincendio. La scarsa presenza di ossigeno all’interno dei locali ha fatto il resto. La procura aretina ha aperto un’inchiesta.