6 Ottobre 2022

“Allah Akbar” e colpisce con un machete due poliziotti. Salvini: “Tolleranza zero”

E' successo a Torino. Fermato un senegalese di 26 anni che ha reagito violento a controlli della Polizia. Escluso il movente terroristico. Dalla Appendino ferma condanna

Correlati

La spranga utilizzata dal migrante per colpire gli agenti
La spranga utilizzata dal migrante per colpire gli agenti

Con una sbarra di ferro ha aggredito due agenti di Polizia al grido jihadista “Allah Akbar”, ferendoli entrambi. E’ successo nel pomeriggio di Pasqua in via Cuneo, a Torino, all’altezza di alcuni capannoni industriali. Protagonista un senegalese di 26 anni, di cui non sono state diffuse le generalità.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, avrebbe colpito i due poliziotti mentre stavano effettuando controlli di routine. Il ventiseienne, visti gli uomini in divisa, è andato in escandescenza e con una spranga, una sorta di “machete” artigianale, si è scagliato contro di loro ferendo un agente alla mano, l’altro alla testa.

Il malvivente ha scandito la celebre frase che viene pronunciata prima di attentati di stampo islamista, pronunciando frasi ingiuriose contro il presidente della Repubblica Mattarella e contro il ministro dell’Interno Salvini.

Bloccato e condotto in Questura per gli accertamenti del caso, l’uomo non ha saputo fornire spiegazioni sul gesto. La procura di Torino ha comunque emesso un fermo nei suoi confronti con l’accusa di tentato omicidio. Non ci sarebbe un movente terroristico. Gli agenti, soccorsi, non sono in pericolo di vita. Secondo quanto riferiscono i media piemontesi, il giovane aggressore avrebbe precedenti per resistenza.

Il sindaco di Torino, Chiara Appendino, esprime “la vicinanza della Città ai due agenti di polizia aggrediti e feriti questo pomeriggio a Torino. A loro, insieme agli auguri di pronta guarigione, va il ringraziamento per l’importante e difficile lavoro di presidio del territorio svolto quotidianamente al servizio della comunità cittadina, anche nelle giornate di festa come quest’oggi”.

Agli agenti feriti “va il nostro grazie e il nostro augurio di pronta guarigione: sto seguendo personalmente la vicenda. Nessuna tolleranza per balordi e violenti che attaccano le forze dell’ordine”, fa sapere il ministro dell’Interno Matteo Salvini.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni in Brasile, è ballottaggio tra Lula e Bolsonaro. Jair: “Contro tutto e tutti, vinceremo”

Il candidato progressista si è fermato al 48,43% nonostante i sondaggisti lo davano vittorioso al primo turno. Il presidente uscente ha ottenuto il 43,2 percento, ma ha sbancato il congresso ottenendo almeno 99 seggi. Doppio turno il 30 ottobre.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER