La Cassazione conferma l’ergastolo per l’assassino di Sara Di Pietrantonio


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
La vittima Sara Di Pietrantonio e l'omicida Vincenzo Paduano
La vittima Sara Di Pietrantonio e l’omicida Vincenzo Paduano

E’ stata confermata dalla Cassazione la condanna all’ergastolo nei confronti di Vincenzo Paduano, l’uomo imputato per l’omicidio e stalking nei confronti della ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, prima uccisa e poi data alle fiamme, in Via della Magliana, alla periferia di Roma, la sera del 29 maggio 2016.

Nell’aprile del 2019, la stessa Suprema Corte aveva disposto l’appello bis non condividendo la decisione dei magistrati di secondo grado di ridurre la pena a 30 anni di carcere. Ora il verdetto è definitivo: per Paduano il carcere a vita per un delitto crudele che sconvolse tutto il Paese.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM