30 Novembre 2022

Ragazza uccisa a colpi di pistola in Sicilia. Ex fidanzato trovato suicida

E' successo sul lungomare di Acitrezza, frazione marinara di Aci Castello (Catania). La vittima è la 26enne Vanessa Zappalà. A sparare, secondo le testimonianze raccolte dai Carabinieri, sarebbe stato l'ex fidanzato Antonino Sciuto, che è attivamente ricercato da militari dell'Arma. Era stato arrestato per stalking

Correlati

Una ragazza catanese di 26 anni, Vanessa Zappalà, è stata uccisa con diversi colpi di arma da fuoco la notte scorsa mentre passeggiava in compagnia di amici sul lungomare di Acitrezza, frazione marinara di Aci Castello (Catania). A sparare, secondo le testimonianze raccolte dai Carabinieri, sarebbe stato l’ex fidanzato della vittima, Antonino Sciuto, 38 anni, che dopo ricerche da militari dell’Arma è stato trovato impiccato.

La sparatoria è avvenuta verso le tre della notte scorsa, vicino al porticciolo del lungomare di Acitrezza, frazione marinara dove Verga aveva ambientato i suoi “Malavoglia’.

La vittima era in compagnia di alcuni amici quando l’ex fidanzato con il quale aveva interrotto la relazione in maniera brusca si è presentato, pare chiedendo un chiarimento, e le avrebbe sparato diversi colpi di arma da fuoco, uccidendola.

Nella sparatoria è rimasta ferita di striscio alla spalla un’amica della vittima. Sul posto sono intervenute diverse ambulanze e i carabinieri della stazione di Aci Castello, della compagnia di Acireale e del comando provinciale Catania che hanno avviato subito le indagini.

L’uomo era stato denunciato per stalking da Vanessa Zappalà. Per quel reato la Procura di Catania aveva chiesto e ottenuto dal Gip che fosse posto agli arresti domiciliari. Attualmente era sottoposto al divieto di avvicinamento.

“𝑵𝒐𝒏 𝒑𝒖𝒐𝒊 𝒎𝒐𝒔𝒕𝒓𝒂𝒓𝒆 𝒊𝒍 𝒎𝒂𝒓𝒆 𝒄𝒉𝒆 𝒉𝒂𝒊 𝒅𝒆𝒏𝒕𝒓𝒐 𝒂 𝒄𝒉𝒊 𝒏𝒐𝒏 𝒔𝒂 𝒏𝒖𝒐𝒕𝒂𝒓𝒆”, aveva scritto la ragazza su fb a luglio aggiornando la sua immagine del profilo. Sono tante le reazioni rabbiose degli amici e conoscenti di Vanessa sui social.

Chi è il presunto autore
E’ un rivenditore di auto di San Giovanni La Punta, Antonino Sciuto, 38 anni, l’ex fidanzato di Vanessa Zappalà, ricercato per l’omicidio della 26enne commesso la notte scorsa nel lungomare di Acitrezza. L’identità è stata resa nota dai carabinieri che hanno anche diffuso due foto dell’uomo, una con barba corta e l’altra con barba lunga, per favorire la sua cattura attraverso segnalazioni al 112. Tutte le operazioni sono coordinate e autorizzate dalla Procura distrettuale di Catania.

Due immagini di Antonino Sciuto diffuse dai carabinieri

Aggiornamento 25 Agosto – Non sarà eseguita l’autopsia su Vanessa Zappalà, la 26enne uccisa, nel lungomare di Acitrezza, con sette colpi di pistola alla testa dal suo ex fidanzato, Antonino ‘Tony’ Sciuto, che poi si è suicidato impiccandosi. Lo ha disposto la Procura di Catania che ha già firmato il nulla osta per la restituzione della salma alla famiglia.

Avverrà domani mattina il trasferimento del feretro dall’obitorio del Policlinico di Catania alla casa dove viveva la vittima a Trecastagni. I funerali saranno celebrati venerdì alle 19 all’aperto: sul sagrato del Santuario dei Santi Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino nel paese etneo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Falso in bilancio, si dimette l’intero Cda della Juventus

Dopo dodici anni lascia anche il presidente Andrea Agnelli. Gianluca Ferrero sarà il nuovo presidente. Alla base della decisione il coinvolgimento nell'indagine Prisma per falso in bilancio e dalle contestazioni della Consob

DALLA CALABRIA

Caso Bergamini, Padovano svela: “Denis ricevette una telefonata che lo stranì”

"Quel sabato mattina era normale, nel pomeriggio ricevette una telefonata che lo stranì ma non conosco il contenuto della...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER