Ex carabiniere uccide la moglie e si suicida lanciandosi dal terzo piano


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Un ex carabiniere di 72 anni, Paolo Ianniello, avrebbe ucciso la moglie e dopo si è lanciato dal terzo piano, suicidandosi. E’ accaduto stamattina a Velletri, vicino Roma. Dopo aver visto il corpo dell’uomo per terra alcuni passanti hanno allertato il 112 e il 118. Giunti sul posto, i soccorritori hanno trovato la moglie, Lucia Massimo, di settant’anni, morta in casa con diverse ferite sul corpo, probabilmente provocate da un oggetto contundente.

Il dramma è accaduto stamattina intorno alle 10 in via Matteotti, a Velletri. Secondo quanto ricostruito, l’uomo dopo aver inferto i colpi alla consorte si è buttato dalla finestra della sua abitazione posta al terzo piano. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. Trasportato in ospedale, è deceduto poco dopo.

Sul posto i militari della compagnia e della stazione di Velletri e del Nucleo Investigativo del Gruppo di Frascati per i rilievi, il medico legale e il magistrato di turno della Procura di Velletri. Da quanto trapela, l’omicidio-suicidio sarebbe scaturito da un litigio tra coniugi. Non si esclude che l’uomo soffrisse di depressione.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM