8 Dicembre 2021

Matt Damon compie 45 anni, tra Jeson Bourne e il marziano

Stessa categoria

Matt Damon
Matt Damon compie 45 anni

Tutti lo ricordano per la straordinaria e azzeccata saga “The Bourne”, ma sul set Matt Damon di film ne ha recitati una trentina. L’ultimo in sala è “The Martian”, in cui interpreta con Jessica Chastain, un astronauta disperso su Marte. Un film che ha avuto una critica generosa.

“Jeson” ha spento 45 candeline e si gode tutto il suo successo sotto i riflettori di Hollywood. Matt Damon è uno degli attori più ricercati dai registi per la sua versatilità. Ha interpretato ruoli d’azione mozzafiato, ma anche commedie per tutta la famiglia. C’era lui tra rapinatori “di classe” di Ocean “Eleven, Twelve e Thirteen”, altra saga di successo accanto a George Clooney, Brad Pitt, De Niro, Andy Garcia altri celebri attori. Ha lavorato con registi del calibro di Martin Scorsese, Clint Eastwood, Francis Ford Coppola, Steven Spielberg.

Qualcuno avrebbe pensato di affidargli anche il ruolo di 007, al posto di Daniel Craig. Sarebbe all’altezza di sua Maestà Elisabetta. Ma al momento sembra solo una ipotesi.

Nonostante sia stato spesso utilizzato in ruoli da comprimario, Matt Damon, molto riservato nella vita privata, ha vinto un Golden Globe, ed è stato candidato all’Oscar come miglior attore per Will Hunting – Genio ribelle. Ha ottenuto il plauso della critica per le sue interpretazioni in drammi quali Syriana (2005) e The Good Shepherd (2006), oltre che per il suo ruolo di cattivo nel film drammatico The Departed (2006).

Matt Damon ha conquistato la notorietà con film come: “The Bourne”, l’agente segreto canaglia Jason Bourne, nel, “Il talento” di Mr. Ripley (1999), nel ruolo di un giovane soldato in “Salvate il soldato Ryan” (1998), e nel ruolo di un gemello siamese in Fratelli per la pelle (2003). Insomma, un attore sulla cresta dell’onda…


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Pazienti Covid uccisi da farmaci letali. Alla sbarra ex primario. L’infermiere: “Mi rifiutai di uccidere”

Il medico arrestato a gennaio a Montichiari avrebbe ucciso deliberatamente tre pazienti e - secondo i racconti al processo di un infermiere - gli avrebbe ordinato di procedere con gli altri pazienti ma lui si è rifiutato. In uno scambio di messaggi: "Ma anche a te Mosca ha chiesto di fare Succinicolina e Propofol a chi sta morendo?". "Lo sta chiedendo anche ad altri per liberare posti letto"

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER