29 Febbraio 2024

South Carolina (Usa), folle spara in Chiesa a Charleston: 9 morti. Il sindaco: "Questo è odio"

Correlati

Folle spara in chiesa a Charleston South Carolina
(Courier via AP)

E’ un crimine violento e intriso di “odio razziale” quello avvenuto mercoledi sera in un Chiesa afroamericana di Charleston dove un folle è entrato, ha sparato all’impazzata e ha ucciso 9 persone seminando il terrore nella cittadina del South Carolina, negli Usa.

Un’ altra persona è rimasta ferita. La polizia ha fatto sapere di essere alla ricerca di un sospetto, un bianco di circa 20 anni, ben rasato con un corporatura snella. Indossava una felpa grigia, jeans blu e timberland. “Ovviamente è molto pericoloso”, ha detto il capo della polizia di Charleston, Greg Mullen.

“Metteremo tutte le nostre risorse, metteremo tutta la nostra energia nella ricerca di questa persona”. Dopo gli spari è scattato anche un allarme bomba. Giornalisti e curiosi sono stati fatti allontanare.

Folle spara in chiesa a Charleston South Carolina
(Ansa/AP)

La chiesa dove è avvenuta la sparatoria, la Emmanuel African Methodist Episcopal Church, è una delle più vaste congregazioni di afroamericani nella regione ed una delle più antiche del suo genere nel sud degli Stati Uniti, e per questo è iscritta nel registro nazionale dei luoghi storici.

Folle spara in chiesa a Charleston South Carolina
(Courier via AP)

Secondo il Charleston Post e Courier, al momento della sparatoria, dopo le nove di sera, vi era in corso una lettura della Bibbia. La zona di Charleston è stata di recente teatro di forti tensioni razziali dopo che un poliziotto bianco di nome Michael Slager è stato incriminato per sparato ad un nero, Walter Scott, uccidendolo e l’intera scena è stata ripresa con un telefonino e postata in internet.

Folle spara in chiesa a Charleston South Carolina
(Courier via AP)

In seguito alla sparatoria, Jeb Bush, candidato alle presidenziali del 2016, ha cancellato una serie di eventi della sua campagna elettorale che aveva in programma tra alcune ore proprio a Charleston.

“L’unica ragione per cui qualcuno entra in una chiesa e spara alla gente che pregava è l’odio”, ha detto il sindaco di Charleston, Joe Riley.

La polizia di Charleston ha riferito che otto fedeli sono morti sul colpo, in Chiesa; un nono è deceduto in ospedale,

Finora non si conosce il numero delle persone che hanno preso parte alla lettura della Bibbia, ma le autorità parlano che ci sono dei sopravvissuti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Stoltenberg smentisce Macron: “La NATO non ha intenzione di inviare truppe in Ucraina”

Il presidente francese non aveva escluso questa ipotesi. Ira di Le Pen. Contrari i paesi dell'Est. Il primo ministro slovacco Robert Fico aveva dichiarato che alcuni membri dell’UE e dell'Alleanza atlantica stanno valutando la possibilità di inviare truppe militari nel paese di Zelensky sulla base degli accordi bilaterali con Kiev. Mosca osserva

DALLA CALABRIA

Truffa e peculato, interdette 4 persone, tra cui un medico e 2 infermieri

Operazione di carabinieri e finanzieri. Coinvolto anche un imprenditore del cosentino. Secondo la procura di Catanzaro avrebbero sottratto dispositivi medici e farmaci all'azienda ospedaliero universitaria "Dulbecco" per scopi privati

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)