16 Luglio 2024

Precipita elicottero all'Isola di Montecristo. Salvi per miracolo.

Correlati

L'elicottero del Corpo forestale dello Stato precipitato all'Isola di Montecristo (Ansa/Us/Cfs)
L’elicottero del Corpo Forestale dello Stato precipitato all’Isola di Montecristo (Ansa/Us/Cfs)

Un elicottero del Corpo forestale dello Stato è precipitato all’Isola di Montecristo. Fortunatamente i tre membri dell’equipaggio che erano a bordo sono salvi. Poteva andare peggio dal momento che è caduto in una zona impervia e a qualche metro dal mare, fermato da un enorme masso, come si nota nelle immagini del Cfs.

Due di loro, tra cui il pilota, sono illesi, mentre un terzo membro è rimasto ferito ed è stato trasportato con l’elisoccorso Pegaso del 118 all’ospedale di Siena. Pare sia fuori pericolo di vita.

Non sono ancora note le cause dell’incidente, ma quella ritenuta più probabile è un’avaria che ha costretto i piloti ad un atterraggio di emergenza o ad un ammaraggio. Il quarto membro dell’equipaggio è riuscito a balzare a terra per coordinare la manovra.

L’elicottero bimotore del Cfs è precipitato in una zona impervia dell’isola, a 20 metri dal mare, sulla costa rocciosa: ora è rovesciato sulle rocce e spezzato in due. E’ stato grazie a dei massi, posti sul costone roccioso in forte discesa, che il velivolo del corpo forestale non è scivolato nelle acque del Tirreno.

 

L’elicottero, un Ab 412 bimotore era decollato dall’aeroporto di Roma Urbe e stava trasportando materiale destinato a Montecristo dove si trova un gruppo di uomini del Corpo forestale che sono subito giunti in soccorso.

Il velivolo è precipitato in una area scoscesa che fa parte del Parco dell’Arcipelago toscano. Il mezzo era partito stamani dall’aeroporto di Roma Urbe alla volta dell’isola per portare attrezzature utili al monitoraggio ambientale, in particolare telecamere per la video sorveglianza dell’isola, Riserva Naturale Statale Integrale che fa parte del Parco dell’Arcipelago Toscano: è una Riserva Biogenetica di circa 1.039 ettari ed è custodita ed amministrata dal Corpo forestale dello Stato. E’ andata bene.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Mosca, declassificati documenti della Nato negli anni ’90. “Non un pollice verso Est”

Il portavoce del leader russo Vladimir Putin, Dmitry Peskov, ha detto di aver letto gli archivi declassificati pubblicati sui...

DALLA CALABRIA

Incendi, in fiamme uno stabilimento di gomma. E’ allarme inquinamento nel reggino

Un incendio di vaste proporzioni è scoppiato all'interno di uno stabilimento utilizzato in passato come deposito di rifiuti e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)