21 Luglio 2024

Tragedia a Roma. Litiga per i gatti e ammazza i vicini. Poi si suicida

Correlati

Auto carabinieriUna coppia di coniugi è stata uccisa ieri al culmine di un litigio condominiale in via Raffaele Stasi 16, a Roma. Si tratta di Tiziano Lampugnani e Perla Montori, marito e moglie di 67 e 63 anni.

A sparare loro alcuni colpi di pistola è stato il dirimpettaio 82enne,  Antonio Torro, che subito dopo si è suicidato con la stessa arma. Alla base del litigio poi sfociato nel sangue, ci sarebbero alcuni gatti e gli schiamazzi in casa della coppia.

Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nella zona nord di Due Ponti, hanno trovato i cadaveri dei coniugi nel pianerottolo, mentre nell’appartamento accanto hanno trovato morto l’omicida 82enne, Torro. I soccorritori giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso sia per marito e moglie che per l’anziano.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ue, Fusaro: “Non cambia niente, stessi camerieri al servizio delle èlite ‘uccidentali'”

di Diego Fusaro "Il nuovo Parlamento Europeo, formatosi dopo le recenti elezioni, parte male, anzi malissimo: ha approvato la possibilità...

DALLA CALABRIA

Trentottenne trovato in possesso di oltre 8 kg di droga, in cella

Durante una perquisizione è stato trovato in possesso di oltre 8 chilogrammi di droga pronta per essere smerciata nelle...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)