16 Luglio 2024

Corea del Nord, vertice a Pyongyang tra Vladimir Putin e Kim Jong-un

Correlati

Il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un hanno partecipato a una grande manifestazione nella piazza principale di Pyongyang che ha di fatto aperto il summit tra i due. Prima della cerimonia corteo in città per un grande “tour” con migliaia di nordcoreani assiepati a bordo strada che intonavano cori di apprezzamento per Putin. Imponenti le misure di sicurezza.

Il corteo del presidente russo, guidato dall’Aurus (limousine, ndr) sulla quale viaggiava Putin, si è diretto verso piazza Kim Il Sung, scrive Interfax, con Kim che ha poi salutato il presidente russo prima dei colloqui.

Kim Jong-un ha accolto con tutti gli onori e con un grande tappeto rosso Putin atterrato in piena notte a Pyongyang. “I nostri due Paesi hanno resistito alle prove della storia, generazione dopo generazione e secolo dopo secolo”, ha detto il rispettato maresciallo, nel resoconto della Kcna, parlando delle relazioni tra Corea del Nord e Russia, dopo che Putin è sceso dal suo aereo.

Kim “ha stretto la mano a Putin e lo ha abbracciato calorosamente, esprimendo la sua gioia e felicità di incontrarlo di nuovo” dopo il vertice allo spazioporto di Vostochny lo scorso settembre, ha aggiunto la Kcna. I due leader si sono recati insieme nella stessa auto alla Kumsusan State Guesthouse, attraversando le strade di Pyongyang piene di bandiere russe e nordcoreane, di striscioni di benvenuto e di gigantografie di Putin.

Kim ha presieduto poi una cerimonia di benvenuto di alto profilo, tenendo una parata militare in Piazza Kim Il-sung al posto dell’attesa sfilata del semplice picchetto d’onore. Le truppe nordocoreane in alta uniforme, diverse centinaia di soldati, hanno marciato al passo dell’oca sotto i due grandi ritratti dei leader, Putin e Kim, in una piazza riempita dai colori delle due bandiere nazionali e da decine di migliaia di persone. Dopo la cerimonia, lo zar ha annunciato la cooperazione bilaterale “basata sui principi di uguaglianza e di rispetto reciproco degli interessi” perché Russia e Corea del Nord “sono legate da diversi decenni da una solida amicizia e da stretti rapporti di vicinato”.

Il corteo e la cerimonia

Il presidente russo ha detto al leader nordcoreano di “apprezzare il sostegno della Corea del Nord” alla politica russa da parte di Pyongyang. “Apprezziamo molto il vostro sostegno sistematico e permanente alla politica russa, anche sulla questione Ucraina”, ha detto Putin durante un vertice bilaterale con Kim. Mosca, ha aggiunto, secondo quanto riportano le agenzia di stampa russe, sta combattendo “contro decenni di politiche egemoniche e imperialiste degli Stati Uniti e dei suoi satelliti contro la Russia”. Putin ha quindi invitato Kim a visitare Mosca ed ha espresso l’auspicio che il prossimo vertice si possa tenere nella capitale russa, scrivono le agenzie di Mosca.

Da parte sua, il leader nordcoreano “ha lodato il ruolo della Russia nel preservare l’equilibro strategico globale e ha espresso sostegno all’operazione militare speciale” in Ucraina sottolineando che le relazioni tra Pyongyang e Mosca stanno entrando in una “nuova era di prosperità che non può essere paragonata nemmeno alle relazioni coreane-sovietiche dello scorso secolo” e la Corea del Nord intende rafforzare la sua “cooperazione strategica” con la Russia.

Il ritardo dello zar ha ridotto la sua visita al Nord a un solo giorno. Inizialmente era previsto che Putin arrivasse martedì sera, ma il Cremlino ha annunciato l’atterraggio a Pyongyang solo in piena notte, ritardato a causa della precedente sosta a Yakutsk, città nella Siberia orientale. Putin dovrebbe partecipare a un banchetto ufficiale a mezzogiorno e successivamente tenere un vertice con Kim, prima di ripartire in serata per Hanoi, in Vietnam.

I colloqui tra il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong Un sono durati un’ora e mezza, seguiti da una conversazione personale, scrive la Tass.

L’agenzia ha raccolto le dichiarazioni chiave del presidente russo durante la sua visita a Pyongyang.

Documento sul partenariato
È stato redatto un nuovo documento che fungerà da quadro per i futuri legami tra i due paesi.

“Oggi è stato preparato un nuovo documento fondamentale che getterà le basi delle nostre relazioni in una prospettiva a lungo termine.”

L’interazione tra i due paesi si basa sui principi di uguaglianza e rispetto reciproco per gli interessi reciproci. “La Russia e la Corea del Nord sono legate da stretta amicizia e buon vicinato da molti decenni.”

I legami storici
Le imprese delle generazioni precedenti costituiscono una “buona base” per la promozione dei legami tra Russia e Corea del Nord. Ad esempio, nel 1945, i soldati sovietici insieme ai patrioti coreani combatterono per liberare la Corea dagli invasori giapponesi. “I nostri piloti hanno condotto decine di migliaia di sortite di combattimento durante la guerra di liberazione del 1950-1953.”

Inoltre, la Russia combatte da decenni la “politica egemonica imposta, la politica imperialista degli Stati Uniti e dei suoi satelliti”.

Il sostegno della Corea del Nord
Mosca apprezza il “sostegno coerente e costante” di Pyongyang alla politica russa, anche nei confronti dell’Ucraina.

Al prossimo incontro
Pyongyang si è trasformata negli ultimi 24 anni. “I cambiamenti avvenuti a Pyongyang dalla mia precedente visita nel 2000 sono impressionanti.” La città è diventata molto bella grazie agli sforzi del popolo nordcoreano. Un altro incontro potrebbe aver luogo nella capitale russa. “Spero che il prossimo si tenga in Russia, a Mosca.”


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Mosca, declassificati documenti della Nato negli anni ’90. “Non un pollice verso Est”

Il portavoce del leader russo Vladimir Putin, Dmitry Peskov, ha detto di aver letto gli archivi declassificati pubblicati sui...

DALLA CALABRIA

Incendi, in fiamme uno stabilimento di gomma. E’ allarme inquinamento nel reggino

Un incendio di vaste proporzioni è scoppiato all'interno di uno stabilimento utilizzato in passato come deposito di rifiuti e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)