3 Marzo 2024

Maltempo, neve a bassa quota. Allerta rossa in Liguria e Toscana

Correlati

Maltempo, neve a bassa quota. Allerta rossa in Liguria e ToscanaMaltempo diffuso in tutta la penisola per via di una perturbazione di origine atlantica che sta interessando molte regioni italiane con piogge, neve a bassa quota e temperature rigide.

La perturbazione porterà dapprima aria fredda polare determinando estese nevicate sulle regioni settentrionali ed a seguire aria calda ed instabile dall’Africa settentrionale, che attiverà un’intensa ventilazione meridionale, con temperature in marcato rialzo e piogge localmente intense al centro-nord.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal pomeriggio di oggi, domenica 10 dicembre, nevicate al di sopra dei 200-400 metri e con sconfinamenti fino a quote di pianura, sul Piemonte in estensione al Friuli Venezia Giulia, dove la quota neve sarà in rialzo dal primo mattino di domani fino a 1000 metri, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti, specie sui rilievi.

Previste, inoltre, dalla prime ore di lunedì, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia e sul Lazio, specie sui settori meridionali e su Abruzzo e Molise, in particolare sui settori appenninici. Tali fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Attesi, dalla notte, venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, con rinforzi fino a burrasca forte su Sardegna, Campania, Abruzzo, Molise, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con possibili mareggiate sulle coste esposte.

Allerta rossa in Liguria e Toscana

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 11 dicembre, allerta rossa per rischio idrogeologico localizzato sui bacini di levante in Liguria e sulla Valdarno Inferiore, Versilia e Reno in Toscana, allerta rossa per rischio idraulico diffuso sempre in Toscana, su tutti i bacini del Serchio, su Bisenzio e Ombrone e in Lunigiana. L’allerta arancione per rischio idrogeologico sarà sui bacini liguri centrali, sull’Emilia centro-occidentale e in Lombardia sulle aree alpine e prealpine centro-orientali.

Allerta gialla sulle restanti aree della Liguria, sul Piemonte meridionale, sulla provincia autonoma di Trento, su parte di Lombardia, di Veneto, di Friuli-Venezia-Giulia e dell’Emilia-Romagna, sull’Umbria, parte della Toscana appenninica centrale, sul Lazio, sulle zone interne di Abruzzo e Molise.

Autostrade, attesa neve su A1 Firenze-Bologna

Nevica, ma senza disagi per la circolazione, sulla A1 Milano-Napoli tra Fidenza e Parma , sulla A1 Panoramica tra Roncobilaccio ed Aglio, sulla A1 Direttissima tra Firenzuola ed Aglio, sulla A7 Serravalle-Genova tra Ronco Scrivia e Genova Bolzaneto e sulla A5 Aosta-Monte Bianco. Lo riferisce Autostrade per l’Italia che sul sito web annuncia per le prossime ore ancora neve sulla A1 tra Firenze e Bologna e una graduale estensione dei fenomeni in pianura padana con interessamento della A26 Genova Voltri-Gravellona Toce, della A8 Milano-Varese, della A9 Lainate-Como-Chiasso e A4 Milano-Brescia. Nel tardo pomeriggio le nevicate dovrebbero estendersi anche alla A23 Udine-Tarvisio e alla A27 Venezia-Belluno. Autostrade per l’Italia raccomanda di viaggiare muniti di pneumatici invernali o in alternativa di catene a bordo, che in ogni caso devono essere montate esclusivamente in area di servizio o in area di parcheggio.

In Campania dalle 24 vento forte e mare agitato

La Protezione Civile della Regione Campania ha diramato un avviso di allerta meteo, per vento forte e mare agitato, a partire dalla mezzanotte e fino alle 12 di martedì. In particolare, si prevedono venti forti meridionali anche con raffiche; mare agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti. La Protezione civile raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i rischi connessi agli eventi previsti con particolare riferimento alla vigilanza e al controllo delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)