20 Giugno 2024

Lech Walesa, in codice “Bolek”, informatore dei comunisti in Polonia

Correlati

Lech Walesa
Lech Walesa

L’ex presidente polacco e storico leader di Solidarnosc, Lech Walesa sarebbe stato un informatore durante il regime comunista in Polonia. Lo riferiscono alcuni media citando non specificate “fonti ufficiali”.

Stando ad alcuni documenti recuperati dall’Istituto nazionale della memoria, Walesa fu un informatore dei servizi segreti comunisti dal 1970 al 1976. L’ex presidente aveva ammesso in passato di aver accettato formalmente di fare l’informatore ma di non essere mai stato effettivamente operativo.

Tanto che nel 2000 fu assolto da un tribunale speciale. I documenti sono stati trovati in case dell’ultimo ministro degli Interni comunista, il generale Czeslaw Kiszczak. Sulle carte c’è la firma di Walesa e anche il suo nome in codice, “Bolek”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Corea del Nord, vertice a Pyongyang tra Vladimir Putin e Kim Jong-un

Il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un hanno partecipato a una grande manifestazione nella piazza...

DALLA CALABRIA

Traffico di droga e armi, 13 arresti tra Calabria e Sicilia

Un intenso traffico di cocaina sull'asse Calabria-Sicilia è stato scoperto e sgominato grazie a indagini della Squadra mobile della...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)