3 Luglio 2022

La foto è diversa dalla prostituta “online” e lui la rifiuta: arresti

Stessa categoria

prostituta a domicilioHa concordato con una prostituta una prestazione sessuale a domicilio per ben 500 euro. Ha però spulciato prima le foto che la donna aveva postato on-line: una tipa attraente, con curve mozzafiato. L’uomo, 35 anni, avrà pensato che fosse perfetta per un po’ di “svago”, poi a quel prezzo…

Ma quando la donna si presenta a casa trova una “brutta” sorpresa: la donna era un’altra, non corrispondeva cioè al soave ritratto delle foto su internet. Infuriato, il “cliente” si rifiuta di andarci a letto e di darle la cifra pattuita.

A quel punto la donna si è arrabbiata e gli avrebbe intimato di consegnare almeno il denaro. Una richiesta insistente e perentoria accompagnata anche dalla minaccia che se non le dava subito i quattrini avrebbe fatto salire l’uomo che era giù ad attenderla.

I due iniziano a litigare e le voci vengono udite dai vicini che hanno subito segnalato il litigio ai Carabinieri della Stazione di Biassono (Monza Brianza). I militari, giunti sul posto hanno fatto un rapido accertamento appurando che la donna in realtà era conosciuta per simili comportamenti.

Agli uomini della Benemerita non è rimasto altro che ammanettare lei e il complice, una 40enne rumena e un albanese di 35 anni, entrambi noti alla giustizia. L’accusa, per loro, è di tentata estorsione in concorso e, per l’uomo, anche di favoreggiamento della prostituzione.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER