La foto è diversa dalla prostituta “online” e lui la rifiuta: arresti

Black Friday Carlomagno novembre 2018

prostituta a domicilioHa concordato con una prostituta una prestazione sessuale a domicilio per ben 500 euro. Ha però spulciato prima le foto che la donna aveva postato on-line: una tipa attraente, con curve mozzafiato. L’uomo, 35 anni, avrà pensato che fosse perfetta per un po’ di “svago”, poi a quel prezzo…

Ma quando la donna si presenta a casa trova una “brutta” sorpresa: la donna era un’altra, non corrispondeva cioè al soave ritratto delle foto su internet. Infuriato, il “cliente” si rifiuta di andarci a letto e di darle la cifra pattuita.

A quel punto la donna si è arrabbiata e gli avrebbe intimato di consegnare almeno il denaro. Una richiesta insistente e perentoria accompagnata anche dalla minaccia che se non le dava subito i quattrini avrebbe fatto salire l’uomo che era giù ad attenderla.

I due iniziano a litigare e le voci vengono udite dai vicini che hanno subito segnalato il litigio ai Carabinieri della Stazione di Biassono (Monza Brianza). I militari, giunti sul posto hanno fatto un rapido accertamento appurando che la donna in realtà era conosciuta per simili comportamenti.

Agli uomini della Benemerita non è rimasto altro che ammanettare lei e il complice, una 40enne rumena e un albanese di 35 anni, entrambi noti alla giustizia. L’accusa, per loro, è di tentata estorsione in concorso e, per l’uomo, anche di favoreggiamento della prostituzione.