26 Settembre 2022

Legami tra ‘Ndrangheta e Sacra Corona Unita, 13 arresti in Puglia

Correlati

Legami tra 'Ndrangheta e Sacra corona unita, arresti in Puglia I Carabinieri del Ros, unitamente ai colleghi di Taranto, Bari e Pavia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Lecce su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 13 indagati per associazione mafiosa, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, trasferimento fraudolento di valori, detenzione e porto abusivo di armi, danneggiamento e rapina aggravati dal metodo mafioso.

I provvedimenti scaturiscono da un’attività investigativa avviata nell’ottobre 2014 nei confronti di una frangia della Sacra Corona Unita operante in provincia di Taranto,  con a capo il pluripregiudicato Cataldo Caporosso la cui  caratura criminale era già emersa nel corso di una precedente manovra investigativa del Ros che ne aveva evidenziato i contatti con Umberto Bellocco, esponente di vertice dell’omonima cosca ‘ndranghetista  di Rosarno (Reggio Calabria) ma anche uno degli storici fondatori della Sacra Corona Unita.

In particolare era stato documentato un incontro tra i due, funzionale al ripristino della collaborazione criminale tra le rispettive consorterie, in particolare nel traffico di armi e nel settore commerciale ittico, al termine del quale il boss calabrese conferiva al Caporosso il “padrino”, una delle doti apicali nella gerarchia ‘ndranghetista, riconoscendogli in tal modo il ruolo di principale referente della c.o. tarantina con le cosche calabresi.

Le indagini, supportate dallo svolgimento di attività di intercettazione e di pedinamento, hanno consentito di comprovare la piena operatività del sodalizio capeggiato dal Caporosso e la pervasiva capacità di infiltrazione nel fiorente settore ittico tarantino, sia attraverso l’estromissione – con tipiche modalità mafiose – di altri operatori commerciali, sia attraverso  l’acquisizione di società fittiziamente intestate a prestanome, utilizzate anche per riciclare i proventi delle attività illecite, nonché il tentativo di condizionamento della locale P.A. mediante il sostegno di un candidato (poi non eletto) alle consultazioni amministrative regionali del maggio 2015.

L’attività investigativa ha, altresì confermato l’esistenza di una salda alleanza tra il gruppo del Caporosso e il clan “Putignano” di Palagiano (Taranto), nonché cointeressenze criminali con il sodalizio capeggiato da Riccardo Sgaramella, attivo ad Andria (BAT), relativamente al traffico di sostanze stupefacenti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni, vince il Centrodestra. Fratelli d’Italia primo partito. Esulta Meloni

Il centrodestra a guida Fratelli d'Italia ha vinto le elezioni politiche in Italia. La coalizione ottiene la maggioranza sia...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER