Cisterna prende fuoco sull’A21, 6 morti, tra cui due bambini

Carlomagno campagna novembre 2018

Incidente A21 Brescia

Strage in autostrada. Due bambini e quattro adulti sono morti carbonizzati in un drammatico incidente avvenuto verso le 14.30 sull’autostrada A21, all’altezza di Brescia, tra un’autovettura e due mezzi pesanti, di cui uno che trasportava ghiaia e l’altro gasolio. Quest’ultimo ha preso fuoco.

Cinque delle vittime, compresi i bambini erano nella vettura, la sesta è l’autista di uno dei mezzi pesanti. Secondo una prima ricostruzione l’autocisterna con il gasolio e l’altro tir, erano incolonnati a causa di un precedente incidente avvenuto un po’ più avanti.

L’auto, pare con targa francese, sarebbe stata violentemente tamponata dal primo camion con la ghiaia e avrebbe a sua volta tamponato la cisterna, la quale ha preso fuoco. L’automobile è rimasta schiacciata tra i due camion con il fuoco che ha avvolto e distrutto tutto.

Incidente A21 BresciaSull’autostrada si sono alzate lingue di fuoco e una densa nube nera che si notava a chilometri di distanza. L’incendio è stato poi domato.

L’A21 resterà chiusa tutta la notte in entrambe le corsie nel tratto tra Brescia centro e Manerbio. Sul posto, oltre ai soccorritori, anche la Polizia Stradale per accertare l’esatta dinamica dell’incidente. La procura di Brescia avrebbe aperto una inchiesta.