Palermo, madre e figlia travolte e uccise da un’auto pirata

Il duplice omicidio stradale nella notte alla periferia est della città. Le due donne stavano attraversando la strada quando sono state investite. Rintracciato il conducente.

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018
omicidio stradale
Archivio

Duplice omicidio stradale nella notte a Palermo. Due donne, Annamaria La Mantia, 63 anni, e la figlia, Angela Merenda, 42 anni, madre e figlia, sono state investite e uccise da un’auto pirata in via Fichidindia, nella periferia est della città. Una Fiat Punto le ha travolte mentre stavano attraversando la strada

La madre è morta sul colpo, la figlia all’ospedale Civico dove era stata portata dai sanitari del 118. Il pirata della strada, fuggito dopo l’investimento senza prestare soccorso, è stato individuato e si troverebbe nella caserma dei vigili urbani.

Al pirata si è arrivati grazie a un numero di targa parziale preso da una persona che ha assistito all’investimento mortale. Poco dopo è stata rintracciata e sulla carrozzeria c’erano evidenti segni di ammaccatura. Dalle prime informazioni pare che l’auto sarebbe senza assicurazione.