Cavo dell’alta tensione sulla metro a Roma, panico tra i passeggeri

Carlomagno campagna ottobre 2018
stazione metro
Archivio

Panico stamattina tra i passeggeri della metro B di Roma. A circa 100 metri dalla stazione Policlinico, intorno alle 8:30, la caduta sui binari di un cavo elettrico ha provocato un guasto con un forte rumore accompagnato da fumo e scintille. Tanto da generare paura tra i passeggeri. Almeno una decina le persone visitate dal personale del 118 presente sul posto principalmente per crisi di panico.

In particolare un treno che si è fermato prima di raggiungere la stazione Policlinico è stato evacuato in galleria, grazie alle banchine di emergenza. Alcuni passeggeri, nel panico, avrebbero dato l’allarme al 112. La stazione Policlinico è chiusa dalle 9 circa.Al momento il servizio è sospeso tra Castro Pretorio e Monti Tiburtini. Stamattina nella Capitale è in corso anche lo sciopero dei trasporti.

Anche rabbia è il sentimento diffuso tra i passeggeri della metro B. “Dopo 20 minuti fermi al binario con i vagoni stracolmi – racconta una ragazza – ci hanno fatto evacuare camminando sul binario”. I disagi maggiori alla stazione Policlinico dove un ragazzo racconta: “Ho sentito due esplosioni ho pensato a un attentato”.

Nella caduta sui binari il cavo elettrico avrebbe provocato un forte rumore accompagnato da fumo e scintille. Tanto da generare paura tra i passeggeri. Diversi gli utenti che hanno contattato il Nue 112 segnalando di aver sentito delle forte esplosioni. Immediatamente il Nue ha attivato carabinieri, polizia, pompieri e 118. Almeno una decina le persone visitate dal personale del 118 presente sul posto principalmente per crisi di panico.