25 Settembre 2022

Apocalisse in Messico, quasi 300 vittime. Morti molti bambini

Correlati

terremoto in Messico 19-9-2017Apocalisse in Messico dopo il violento terremoto di 7.1 che ha colpito ieri gli stati centrali del paese. Drammatico il bilancio, ancora provvisorio parla di 286 vittime accertate e migliaia di feriti, dispersi e sfollati.

Le località colpite dove sono avvenuti i decessi sono principalmente nello stato Morelos; nello stato di Puebla; Città del Messico; stato Messico; Guerrero e a Oaxaca.

Tra le vittime anche decine di bambini, una trentina seppelliti dalle macerie della scuola “Enrique Rebasamen”, visitata nella notte dal presidente messicano Enrique Pena Nieto. Il presidente ha riferito che nel collegio sono stati trovati 22 corpi, tra cui 2 adulti, mentre sono disperso ancora 30 bambini e altri 8 grandi dispersi.

E’ stato di emergenza in tutto il paese. A Città del Messico, già duramente colpita per il sisma del 7 settembre scorso, con la scossa di magnitudo 8.1, milioni di persone sono senza elettricità e scarseggia l’acqua.

Com’era il collegio “Enrique Rebsamen”

Molti gli edifici crollati. La protezione civile ha riferito che a Morelos sono morte 55 persone. Nello stato di Puebla, il numero dei morti ammontava a 39, mentre a Mexico City si contano 117 morti.

LE TERRIBILI IMMAGINI DEL TERREMOTO IN MESSICO (Ansa/Ap e Twitter “El Heraldo de Mexico”‏)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Soccorritori e volontari scavano ininterrottamente da ieri, da quando si è verificata la scossa che ha colpito i messicani alle 13.14, in pieno giorno, quando in italia era la prima sera. Il paese è spettrale nell’area dell’epicentro, nella regione di Puebla, a poco più di cento chilometri dalla capitale.

Ospedali al collasso, alcuni dei quali evacuati. Migliaia di persone, soprattutto giovani sono impegnati a portare soccorsi. Una enorme catena umana distribuisce viveri e acqua agli sfollati. Una catastrofe che ha nuovamente colpito il Messico.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER