2 Marzo 2024

Forte terremoto di magnitudo 6.0 al confine tra Iran e Turchia. Crolli e vittime

Correlati

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0 è stata registrata alle ore 20 (le 17 di domenica in Italia), al confine tra Iran e Turchia, a 26 km dal distretto di Saray, nella Provincia turca di Van, la stessa disastrosamente colpita stamane da un altra scossa che ha provocato crolli vittime.

Il sisma, secondo i rilievi degli istituti di geofisica, è stato localizzato a una decina di km di profondità. Non si hanno al momento notizie di nuovi danni a cose o persone ma si teme il peggio dopo l’evento di stamattina.

Nella stessa area, stamane si è infatti verificata un’altra scossa di magnitudo 5.7 che ha causato crolli, 7 vittime, tra cui bambini, e alcuni ancora sono sotto le macerie. Il bilancio potrebbe essere quindi aggravato da questo evento più forte.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Massacro a Gaza, medico: L’80% dei feriti colpiti da proiettili israeliani

Il direttore ad interim dell'ospedale al-Awda di Jabalia, Mohammed Salha, afferma che circa l'80% dei feriti nella strage durante...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)