26 Febbraio 2024

Export, crolla al sud. Renzi agisca su concorrenza sleale.

Correlati

exportL’export italiano segue l’ombra della crisi. Nelle regioni del Sud e delle Isole nel primo trimestre del 2014 rispetto ai tre mesi precedenti il dato peggiora. Un’indicazione che la dice lunga sulle prospettive di crescita annunciate dagli organismi di governo europeo e italiano.

Il Mezzogiorno, secondo l’Istat, l’export mostra una flessione del 3,5%, contro l’andamento stazionario del Nord Ovest e il +0,9% del Nord Est e il +1,9% del Centro. In confronto allo stesso periodo dell’anno precedente, però, il Sud mostra un +5,6%, seguito dal +4,5% del Nord Est e dal +1,7% del Nord Ovest.

Flette dello 0,9% il Centro, mentre le Isole fanno segnare un deciso -16,5%. Le esportazioni sono un indicatore per misurare in parte i livelli di competitività. L’Italia a causa dei vincoli e paletti europei non compete da anni non tanto per le cosiddette “riforme strutturali” da avviare, quanto per la spietata concorrenza sleale dei paesi emergenti entrati prepotentemente nel Wto. Quindi, Renzi può fare tutte le riforme che chiedono i burocrati di Bruxelles, ma se non agisce sulla causa della concorrenza spietata di cinesi, indiani, russi, brasiliani ecc., è davvero impossibile poter creare crescita e occupazione.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)