14 Aprile 2024

Pm Genova, vertici polizia “torturatori”. Ira di Gabrielli

Correlati

Enrico Zucca
Il pm Enrico Zucca

Bufera sulle dichiarazioni del pm di Genova Enrico Zucca che a un convegno sul caso Regeni ha affermato che il ricercatore è stato ucciso da “torturatori” egiziani come quelli ai “vertici della polizia” che a suo avviso si comportarono allo stesso modo alla Diaz e a Bolzaneto, nel capoluogo ligure, all’epoca del G8 di Genova. “Come si fa a pretendere che gli altri rispettino le regole se siamo i primi a non rispettarle”, ha detto in sintesi il pm riferendosi alle reticenze egiziane sul caso del ricercatore ucciso al Cairo.

Durissimo il capo della Polizia Gabrielli, che parla di “accuse infamanti”. Il Pg della Cassazione avvia accertamenti, e al Csm viene chiesta l’apertura di una pratica per valutare se vi siano “profili di incompatibilità”. Ma il pm nell’occhio del ciclone rilancia, chiedendo al governo di spiegare perché ha tenuto ai vertici operativi della polizia di Stato funzionari condannati con le sentenze Diaz e Bolzaneto.

“La rimozione del funzionario condannato è un obbligo convenzionale, non una scelta politica, e queste cose le ho dette e scritte in passato. Il Governo deve spiegare perché ha tenuto ai vertici operativi dei condannati. Fa parte dell’esecuzione di una sentenza”. È il commento del sostituto procuratore generale di Genova, Enrico Zucca, sulle polemiche sollevate dopo il suo intervento a un convegno sul caso Regeni nell’ambito della tutela degli italiani all’estero.

E riferendosi all’apprezzamento al suo intervento da parte dei genitori di Regeni (“E’ stato preciso e equilibrato”), Zucca ha detto: “Sono persone dignitose che stanno vivendo una tragedia. Passa sopra di loro una situazione internazionale che fa prevalere la ragion di stato. Il diritto e le convenzioni sono superati dalla ragione di stato e dai rapporti di forza. Il mio messaggio era “crediamo in primis noi ai principi prima di pretendere che ci credano altri”. “Se noi violiamo le convenzioni è difficile farle rispettare ai Paesi non democratici”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)