Risoluzione Onu sul Sahara marocchino: Appello della società civile italiana al governo

Più di 70 organizzazioni e altre personalità chiedono all'esecutivo una posizione decisa contro il gruppo separatista armato del polisario in merito alle sue provocazioni nella zona frontiera di Guergarat - tra Marocco e Mauritania - che minacciano la pace e la sicurezza nelle immediate vicinanze dell'Italia, in una regione già scossa dal terrorismo

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Palazzo Chigi

Più di 70 organizzazioni della società civile italiana e rappresentanti di enti locali, da tutte le regioni, hanno accolto e aderito all’iniziativa promossa dalla Fondazione “Calabria Roma Europa” che raggruppa più di 180 comuni, per chiedere al Governo italiano, ai parlamentari, agli eletti locali e ai rappresentanti della società civile di sostenere il processo politico e gli sforzi del Segretario Generale dell’ONU al fine di raggiungere una soluzione politica, negoziata, duratura, realistica e pragmatica, basata sul compromesso alla controversia regionale sul Sahara marocchino.

I promotori chiedono al Governo italiano una posizione decisa contro il gruppo separatista armato del polisario in merito alle sue provocazioni nella zona frontiera di Guergarat – tra Marocco e Mauritania – che minacciano la pace e la sicurezza nelle immediate vicinanze dell’Italia, in una regione già scossa dal terrorismo, traffico di droga, tratta di esseri umani e dalla radicalizzazione jihadista nella zona vicina del Sahel.

L’ iniziativa vuole interpretare il sentimento di tutte quelle organizzazioni in Italia che hanno a cuore i diritti dell’uomo e chiede al governo e alla forze politiche di interessarsi da vicino a questa situazione drammatica negli accampamenti di Tindouf in Algeria e il massiccio dirottamento da parte di queste milizie armate degli aiuti umanitari forniti anche dal nostro Paese, come denunciato dallo stesso Parlamento Europeo.

Le predette associazioni accolgono con favore l’adozione, il 30 ottobre scorso, della risoluzione 2.548 sul Sahara marocchino da parte del Consiglio di sicurezza dell’ONU nella quale si dà preminenza all’iniziativa di autonomia presentata dal Marocco nel 2007, ritenuta dalla comunità internazionale come “seria, credibile e realistica” e come base per raggiungere una soluzione politica alla controversia regionale sul Sahara marocchino.

⁃ Fondazione Calabria-Roma-Europa

– Fondazione Luigi Einaudi per studi di politica economia storia

– Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella

-Assemblea Regionale Siciliana
On. Avv. Mario Caputo

-Comune di Rivarolo Canavese
Sindaco Alberto Rostagno

⁃ Fondazione Istituto Teseo Alta Formazione e Ricerca

⁃Comune di Fondachelli Fantina (ME)
Sindaco Marco Pettinato

– Fondazione Nobili Accademia Leonina

-Comune di Mileto
Sindaco Avv. Salvatore Giordano

⁃ Osservatorio per la Famiglia le Politiche Sociali e la Sicurezza

-Comune di di Vibo Valentia
Sindaco Avv.Maria Limardo

⁃ Associazione Prodomed Progetto Donne del Mediterraneo

⁃ Irepi, Istituto di Ricerca di Economia e Politica Internazionale

⁃ Centro Alti Studi Averroè

⁃ Associazione Acmid-Donna Onlus

– Cactus associazione per la civile convivenza

⁃ Associazione WFWP- Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo – Italia

⁃ Rete delle Associazioni della Comunità Marocchina in Italia (RACMI)

-Federazione africana in Toscana (FAT)

⁃ Associazione Armando Curcio

⁃ Spazio Marocchino Italiano per la Solidarietà (SMIS)

⁃ Associazione Aster Academy International

⁃ T. E.P

⁃ Studio Nazionale Diagnostico Pantheon

⁃ Confederazione dei Marocchini in Italia

⁃ Associazione Donne e Donne

– Associazione Amici del Valdarno

– Association Al Amal di Parma

⁃ Confederazione dei Marocchini in Italia per i minori

-Associazione culturale Atlas (Lombardia)

– Associazione Italia Marocco

-Centro Internazionale per la pace fra i popoli

– Amici di Adisu a Perugia

⁃ Associazione Life odv

– Associazione CSEN

⁃ Confederazione dei Marocchini in Italia per le Donne

– Associazione culturale il Faro (Lombardia)

– Associazione internazionale Assais (Puglia)

– Associazione culturale Al Houda- Sassuolo (Emilia Romagna)

– Organizzazione Italo-Marocchina per i diritti umani

– Associazione CLM di Varese e provincia (Lombardia)

– Associazione Hilal di Baricella (Emilia Romagna)

– Associazione degli immigrati nel Canavese (Piemonte)

– Associazione Grand Maghreb (Emilia Romagna)

– Associazione il mondo dei colore nella città tricolore (Emilia Romagna)

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB