2 Ottobre 2022

Alzheimer, scoperta una delle cause della malattia

Correlati

Alzheimer L’Alzheimer potrebbe dipendere anche dalla carenza di una sostanza importante per il cervello, l’amminoacido arginina, che viene “divorato” dalle cellule di difesa (sistema immunitario) del paziente. Lo rivela uno studio su animali pubblicato sul Journal of Neuroscience, che potrebbe portare a nuove strategie di cura contro il morbo di Alzheimer.

Il consumo esagerato di arginina da parte delle cellule immunitarie è risultato importantissimo nei processi patologici della malattia, quindi impedendolo si potrebbe curarla, spiega l’autrice del lavoro Carol Colton della Duke University School of Medicine presso Duhram.

Gli esperti hanno studiato la malattia di Alzheimer su topi e visto che, in concomitanza con l’insorgere della perdita di memoria e con l’accumularsi di placche tossiche nel cervello, si osserva anche una carenza crescente dell’amminoacido arginina che viene eliminato via via ad opera dell’azione anomala di cellule immunitarie (microglia) presenti in sede.

Sempre sugli animali gli esperti hanno dimostrato che bloccando questo processo anomalo di ”digestione” dell’arginina attraverso l’uso di un farmaco sperimentale (DFMO, una molecola oggi in fase di sperimentazione clinica per alcuni tumori), l’accumulo di placche si riduce e anche i sintomi di perdita di memoria. Si tratta di uno studio preliminare che lascia però intravedere nuovi possibili bersagli d’azione per rallentare la malattia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

La Russia annette il Donbass. Il discorso di Putin: “Èlite occidentali arroganti. Noi Potenza sovrana”

Il presidente russo: "Non c'è più spazio per il colonialismo e l'egemonia degli Usa. La Russia oggi è tornata ad essere una grande Nazione, una grande potenza millenaria, un Paese di civiltà, e non ha intenzione di vivere secondo le regole truccate e fasulle dell'Occidente"

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER