1 Ottobre 2022

E’ morto Diego Armando Maradona, il più grande campione di tutti i tempi

Il "Pibe de Oro" ha avuto complicanze cardiache dopo l'intervento chirurgico al cervello. Aveva 60 anni. Ha fatto la storia del calcio, dell'Argentina e del Napoli che con lui vinse di tutto. Sindaco di Napoli: "Gli intitoleremo il San Paolo"

Correlati

E’ morto Diego Armando Maradona, il più grande campione di calcio di tutti i tempi. Aveva soli 60 anni. Il “Pibe de Oro”, come era chiamato, era stato sottoposto qualche settimana addietro ad un delicato intervento chirurgico al cervello. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate fino al sopraggiungere di un arresto cardiaco, nella casa di Tigre, città nella provincia di Buenos Aires.

Diego Maradona ha fatto la storia del calcio. Il più grande successo il campione lo ha avuto in Italia quando agli inizi degli anni ’80 il presidente Ferlaino dal Barcellona lo portò al Napoli. Per la città partenopea fu l’apoteosi. Con Maradona il Napoli era imbattibile, e vinse due scudetti, oltre a coppe Italia, e altre competizioni, come l’Uefa. Nell’86, ai mondiali in Messico l’Argentina vinse il campionato del mondo grazie alle prodezze di Maradona. Lasciato il calcio, si avventurò come allenatore.

Ribelle sin da piccolo, ebbe una vita sregolata, finendo anche nel brutto vortice della droga da cui usciva e rientrava. Un mondo che gli ha procurato non pochi guai. In campo è stato comunque un grande, il numero 10 in assoluto più forte, il migliore, che regalava continue emozioni.

Alla notizia della morte del grande campione, Napoli è letteralmente sotto choc. Ha perso il suo idolo più grande. Il Sindaco Luigi de Magistris ha proclamato il lutto cittadino e annuncia: “Intitoliamo lo Stadio San Paolo a Diego Armando Maradona!!!”.

La notizia della morte del campione, alla quale molti all’inizio hanno stentato a credere, è rimbalzata dapprima sui telefonini. In pieno centro, in piazza Municipio si è levata una sola voce: “Era il più grande di tutti”.

I tifosi del Napoli hanno acceso decine di lumini votivi nella piazzetta ai Quartieri Spagnoli davanti al murale di Maradona. Nella piazzetta c’è un piccolo bar con decine di foto e magliette di Maradona, davanti al quale I tifosi si raccolgono. Il bar ha acceso in proiettore su cui scorrono le immagini dei gol. Nella piazzetta, un donna al primo piano ha appeso allo stenbdipanni al balconcino una maglia del Boca Juniors con il numero 10, la prima maglia di Maradona.

Una foto di Maradona che esulta in maglia azzurra e la scritta “Per sempre” con un simbolo del cuore in azzurro. Così il Napoli reagisce su Twitter alla notizia. “Ciao Diego”, conclude il club.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

La Russia annette il Donbass. Il discorso di Putin: “Èlite occidentali arroganti. Noi Potenza sovrana”

Il presidente russo: "Non c'è più spazio per il colonialismo e l'egemonia degli Usa. La Russia oggi è tornata ad essere una grande Nazione, una grande potenza millenaria, un Paese di civiltà, e non ha intenzione di vivere secondo le regole truccate e fasulle dell'Occidente"

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER