22 Maggio 2024

Attacco in una chiesa cattolica in Nigeria: “Oltre 50 morti”

Correlati

persone uccise in nigeriaSarebbero almeno 50 i fedeli cattolici uccisi a colpi di arma da fuoco in una chiesa della Nigeria. Lo scrivono i media internazionali citando quotidiani online del paese africano. Tuttavia, secondo la Polizia i morti sarebbero 8 e 18 feriti.

Secondo testimoni, l’attacco, avvenuto nella chiesa di St. Philips Catholic Church, a Ozubulu, nello Stato di Anambra, sarebbe stato compiuto da almeno “5 persone armate e con il viso coperto” (per le forze di sicurezza nigeriane solo uno) che hanno fatto irruzione mentre si stava celebrando la prima Messa della domenica mattina, intorno alle 7.30.

Sempre secondo quanto scrivono i media locali, vi sarebbero “numerosi feriti”, di cui alcuni “gravissimi”. Tra vittime e feriti vi sarebbero anche bambini. La strage non è ancora stata rivendicata, ma la matrice ha tutte le caratteristiche di un attacco jihadista.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Corruzione e turbativa, tre indagati per Milano-Cortina 2026

Inchiesta della procura di Milano sulla Fondazione Milano Cortina, l’ente che organizza i Giochi olimpici invernali del 2026. Tre...

DALLA CALABRIA

Incarichi a parenti in una biblioteca finanziata dalla Regione, 2 arresti

Peculato. E' questa l'accusa contestata a cinque persone indagate nell'ambito di una inchiesta della procura di Vibo Valentia che...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)