Festini hard ad Arcore, in 22 a processo nel Ruby ter. C’è anche Rossi

Karima El Mahroug detta Ruby
Karima El Mahroug detta Ruby

Il giudice per l’udienza preliminare di Milano, Laura Marchiondelli, ha rinviato a giudizio nell’ambito del processo “Ruby ter”, Karima El Mahroug, in arte Ruby e altre 22 persone tra cui il suo ex avvocato Luca Giuliante, il presidente di Medusa film Carlo Rossella, la parlamentare di Forza Italia Mariarosaria Rossie e l’ex fidanzato di Ruby, Luca Risso.

A processo anche 16 “olgettine” ospiti dei festini “hot” ad Arcore tra le quali Marysthel Polanco, Barbara Guerra, Raissa Skorkina, Barbara Faggioli, Ioana Visan, Iris Berardi e Alessandra Sorcinelli.

Il dibattimento si aprirà il prossimo 11 gennaio davanti alla Decima sezione penale del Tribunale milanese. Gli imputati sono accusati a vario titolo di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.

La posizione di Silvio Berlusconi nella scorsa udienza è stata stralciata per motivi di salute. Secondo la Procura, Berlusconi avrebbe “comprato” i silenzi e la reticenza degli ospiti nel processo in cui era imputato per prostituzione minorile e concussione e da cui è uscito assolto con sentenza definitiva.

Al termine della lettura del dispositivo, la legale di Karima, Paola Boccardi ha detto: “E’ normale che in un procedimento complesso che si basa su 45 faldoni il gup, anche se di fronte ad un dubbio solo, disponga il rinvio a giudizio”. Quanto a Ruby “oggi non l’ho sentita – dice ancora Paola Boccardi – So che è sempre a Genova ed è tranquilla”.

Condividi

Rispondi