Rapina a Renazzo, Cento. E' morta Cloe Govoni

Florin Constantin Grumeza e Leonard Veissel i due romeni arrestati per la rapina-omicidio di Renazzo, Cento (Ferrara)
Da sinistra Florin Constantin Grumeza e Leonard Veissel i due romeni arrestati per la rapina-omicidio di Renazzo, Cento (Ferrara)

Non ce l’ha fatta Cloe Govoni, la donna di 84 anni rapinata e massacrata in casa da due ladri insiema alla nuora a Renazzo, comune di Cento. La donna è morta la scorsa notte. Due delicati interventi chirurgici all’ospedale S.Anna di Cona per ridurre una gravissima emorragia cerebrale non sono serviti a salvarle la vita.

Quattro giorni fa per il crimine i Carabinieri hanno fermato due ragazzi romeni incensurati. Si tratta di Florin Constantin Grumeza, di 22 anni, residente a Castelfranco Emilia (Modena) e Leonard Veissel, 26enne, in Italia senza fissa dimora. I due sono sospettati di essere gli autori dell’aggressione scaturito poi con l’omicidio della donna anziana e i le gravi lesioni alla nuora Maria Humeiuc 53 anni a Renazzo, frazione del comune di Cento, Ferrara. La donna più giovane è ancora ricoverata in ospedale in prognosi riservata.

Il ventiseienne aveva in uso l’auto vista sgommare a tutta velocità dalla casa di via Lunga 4. La stessa auto, una Audi A6, era stata già fermata dai carabinieri per controlli e gli occupanti erano stati identificati. Non è stato complicato risalire ai due presunti assassini.

Subito dopo l’aggressione, sono intervenuti i Carabinieri di Cento che sono stati allertati dai vicini che avevano sentito dei rumori. Le due donne sono state soccorse proprio dai militari. Dalle prime informazioni sembra che i ladri abbiano portato via poche centinaia di euro, forse trecento.

E’ molto probabile che i rapinatori siano entrati in azione mentre le donne erano fuori casa. Una volta rientrate Govoni e Humeiuc hanno sorpreso i malviventi i quali alla vista delle proprietarie hanno reagito e le hanno violentemente colpite alla testa e in altre parti del corpo con un bastone per poi scappare a bordo della loro Auto a tutta velocità. Un fare insolito per quella via di campagna dove un’auto che sfreccia si vede e si sente.