Ancora terrore a Londra, pulmino sulla folla: “Morti e feriti”

London BridgeLONDRA – Un pulmino ha investito in serata alcuni pedoni sul London Bridge, nel centro di Londra, non lontano da Westminster, luogo dove poche settimane fa c’è stato un altro attacco simile.

Sul posto, riferisce la Bbc, sono giunti diversi mezzi della polizia. No è al momento certo se si tratta di un’azione di matrice terroristica, ma il “modus operandi” sembra essere identico alle stragi degli ultimi mesi in Europa. Alcuni media, citando la polizia, parlano di morti e una diversi di feriti.

Testimoni hanno riferito a SkyNews che l’uomo alla guida del pulmino che ha investito alcune persone su London Bridge ne avrebbe poi aggredite altre a coltellate. In precedenza, si era parlato di spari, che non è chiaro se possano essere venuti dallo stesso “aggressore” o da agenti di polizia intervenuti sul posto.

London Bridge
(Ansa/Sky)

Tre sospetti, probabilmente scesi dal pullmino coinvolto nel presunto attacco di London Bridge, sarebbero in fuga, secondo fonti investigative anonime riprese dalla Bbc. Scotland Yard intanto conferma che la polizia è entrata in azione nella zona di Borough Market, dove secondo i media potrebbe essere in corso la caccia ai ricercati.

La polizia ha confermato in una nota che risultano “vittime” a London Bridge, dopo che un pullmino si è lanciato sui passanti che affollavano la zona di sabato sera. Nel comunicato si fa riferimento anche a “testimonianze” che riferiscono di un attacco a coltellate

La polizia è intervenuta nel giro di due minuti circa e ora è presente in forza nella zona, dove sono accorse anche diverse ambulanze.

Stando ad alcuni testimoni, il pulmino andava a velocità sostenuta, attorno agli 80 allora. Alcuni testimoni affermano di aver sentito degli spari, nell’area di London Bridge, negli stessi minuti in cui un pulmino investiva diversi passanti.

Altri sostengono di aver visto fra le persone soccorse per terra subito dopo i fatti qualcuno che sembrava essere stato ferito da colpi di arma da fuoco e da coltellate, piuttosto che a causa di un investimento. Queste informazioni non sono tuttavia al momento confermate dalla polizia.