Roma, ecco la giunta di Virginia Raggi. Prima seduta del Consiglio

Roma, ecco la giunta di Virginia Raggi. Prima seduta del Consiglio
Il sindaco di Roma Virginia Raggi durante la prima riunione della nuova Assemblea Capitolina in Campidoglio (Ansa/Carconi)

E’ iniziata l’era di Virginia Raggi a Roma. Dopo l’esperienza di Ignazio Marino e un lungo periodo di commissariamento, la Capitale d’Italia ha il suo nuovo sindaco operativo dopo le elezioni dello scorso 5 giugno vinte al ballottaggio con una larga maggioranza. E’ iniziata la prima seduta dell’Assemblea Capitolina.

Il sindaco è stata accolta dagli applausi della folla nell’Aula Giulio Cesare dove Raggi si è presentata in fascia tricolore. Durante la prima seduta l’esponente del M5S è andata a prendere suo figlio di 7 anni che stava nell’area riservata al pubblico, lo ha preso in braccio e portato sullo scranno del sindaco.

La giunta di Virginia Raggi è stata ufficializzata mercoledì. La squadra che accompagnerà Raggi è così composta: Adriano Meloni (Commercio); Linda Meleo (trasporti); Flavia Marzano (semplificazione); Laura Baldassarre (Sociale); Paola Muraro (Ambiente); Paolo Berdini (urbanistica); Marcello Minenna (Bilancio); Luca Bergamo (cultura). Virginia Raggi ha tenuto la delega al personale, il vicesindaco Daniele Frongia, braccio destro della Raggi, quella allo sport. Capo di gabinetto sarà Daniela Morgante.

Andrea Lo Cicero, nome attorno a cui si erano sollevate un po’ di polemiche per alcune sue frasi omofobiche, è rimasto fuori dalla giunta Raggi ma augura al team “il più rugbistico in bocca al lupo”.

“Credo non vi siano le condizioni necessarie per dare inizio ad un percorso condiviso”, ha detto su Facebook l’ormai ex designato assessore allo sport. “Ho appreso con grande stupore della volontà di non dare seguito alla mia nomina già annunciata in precedenza ma come nel rugby ci si smette al servizio della squadra accettando le scelte dell’allenatore così nella vita è giusto mettersi al servizio del bene più alto, quello della collettività”.

“La giunta Raggi? Una bella squadra di alto livello anche internazionale. Ci sono persone molto valide, che dimostreranno di potere trasformare questa città. Se ci sono state divergenze interne al movimento per la composizione della giunta? In realtà la stampa ha enfatizzato, noi abbiamo preso un po’ più di tempo per non sbagliare, il M5S non è legato a logiche spartitorie. Oggi vogliamo essere qui, anche il direttorio nazionale e locale, perché è un momento storico”. Così l’europarlamentare Fabio Massimo Castaldo, componente del mini-direttorio di Virginia Raggi, appena arrivato in Assemblea Capitolina.

“Avevamo previsto che sarebbero stati tutti contro Virginia e la sua Giunta. Ma siamo un gruppo compatto e forte” ha detto Luigi Di Maio che non vuol sentire parlare di beghe interne o guerre, per lui è solo “gossip”. “A Roma la giunta Raggi è pronta, ed il M5S è già al lavoro”.

A cinguettare su Twitter è Carla Ruocco, deputata e componente del direttorio 5 Stelle. Non è l’unica tra i pentastellati che ha fatto sentire la sua voce per ribadire che nella Capitale e in Campidoglio non c’è alcun problema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here