Nuovo ciclone su Raggi. Berdini a La Stampa: “Sindaco impreparata”

Paolo Berdini
Paolo Berdini

Virginia Raggi “è impreparata e dall’inizio si è circondata di una corte dei miracoli”. Sono bastate queste parole dell’assessore all’Urbanistica della Capitale Paolo Berdini pronunciate davanti a un cronista de “La Stampa” di Torino per aprire l’ennesimo capitolo in Campidoglio che imbarazza sempre di più Grillo e il Movimento 5 Stelle.

Un nuovo caso che segue la nuova tegola di ieri su Virginia Raggi per la nomina di Salvatore Romeo a capo della sua segreteria politica in cui i due sono indagati in concorso.

In un colloquio con Federico Capurso pubblicato sul quotidiano torinese, Berdini afferma di trovare a Roma una “situazione esplosiva”, ragion per cui “questa città non tiene” perché “è stato fatto un errore dopo l’altro”, spiega.

L’assessore aggancia il suo ragionamento all’ultima uscita de l’Espresso sulla polizza vita che ha sollevato altre polemiche attorno al sindaco grillino. “Poi, questa donna che dice che non sapeva niente, ma a chi la racconti? La sua fortuna è stata che non ci fosse nessun reato. Lei era anche già separata al tempo, e allora dillo! Ma possibile che questa ragazza non debba uscire mai?”.

“Sono proprio sprovveduti”, dice Berdini su Raggi e Salvatore Romeo. “Questi secondo me erano amanti. L’ho sospettato fin dai primi giorni, ma mi chiedevo, com’è che c’è questo rapporto?”. “Io sono amico della magistratura – dice anche Berdini – Paolo Ielo lo conosco benissimo, è un amico, ma lei è stata interrogata otto ore. Anche lì c’è qualcosa che non mi torna”.

“Su certe scelte sembra inadeguata al ruolo che ricopre. I grand commis dello Stato, che devo frequentare per dovere, lo vedono che è impreparata. Ma impreparata strutturalmente, non per gli anni”, dice ancora Paolo Berdini. “Se lei si fidasse delle persone giuste… – si sfoga Berdini – Ma lei si è messa in mezzo a una corte dei miracoli. Anche in quel caso, io glie l’ho detto: “Sei sindaco, quindi mettiti intorno il meglio del meglio di Roma’. E invece s’è messa vicino una banda”.

LA REPLICA DI BERDINI – L’assessore all’Urbanistica di Roma Paolo Berdini ha smentito al telefono con Rai News 24 di aver mai rilasciato un’intervista al quotidiano la Stampa in cui tra l’altro si definisce ‘impreparata’ la sindaca Virginia Raggi. ‘Stavo parlando con due amici e il giornalista, questo piccolo mascalzone, ha carpito alcune frasi – ha detto Berdini – Sindaca impreparata? Tutti noi della Giunta siamo impreparati, anche io mi ci metto, l’avevo già detto. Non immaginavo il baratro che ho trovato: la città è messa in ginocchio”.

Nel titolo dell’articolo si attribuisce a Berdini la frase “(Raggi) si è circondata di una corte dei miracoli” in relazione a Raffaele Marra e a Salvatore Romeo e si definisce “sfogo” quello dell’urbanista. “Non ho mai detto queste cose – ha risposto Berdini – Non mi fate scendere nello scantinato in cui è sceso questo poveretto”.

IL GIORNALE, CAPIAMO IL SUO IMBARAZZO – “Questa mattina l’assessore del Comune di Roma Paolo Berdini ha smentito di aver rilasciato delle dichiarazioni al nostro giornale sulla Giunta di Virginia Raggi”, sottolinea La Stampa in una nota in cui “conferma parola per parola il colloquio con l’assessore Berdini pubblicato nell’edizione odierna a firma del giornalista Federico Capurso. Se umanamente si può comprendere l’imbarazzo dell’assessore – continua La Stampa – questo comunque non giustifica in alcun modo gli inaccettabili giudizi che Berdini ha pronunciato sul collega per cercare di smentire quanto riferito”.