Forte terremoto in Sicilia: magnitudo 4.6. Panico nella popolazione

Il sisma si è verificato alle alle 21:27 nel Ragusano. Evento avvertito in diverse province siciliane. Al momento non si segnalano danni. La gente terrorizzata si è riversata in strada

Carlomagno Jeep Renegade GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.6 è stata registrata questa sera alle 21:27 poco al largo della costa ragusana, con epicentro a 15 chilometri da Vittoria e a sedici da Acate.

Secondo i dati riferiti dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia il sisma è stato localizzato a 30 km di profondità. La scossa è stata distintamente avvertita dalla popolazione in particolare nelle province di Ragusa, Siracusa e Catania, ma anche nel palermitano. Al momento non si hanno notizie di danni a cose o persone.

Secondo le diverse testimonianze apparse sul sito Emcs, Centro sismologico del Mediterraneo, il sisma è stato forte e intenso, durato una quindicina di secondi.
“Unico forte colpo secco e un boato. Ho pensato fosse scoppiata una bomba”, ha scritto un testimone di Canicattini Bagni, nel siracusano, a 63 km dall’epicentro. “Il letto ha tremato forte”, ha detto un altro utente.

La scossa ha provocato panico tra la popolazione, anche se fino a questo momento – scrive l’Ansa confermando voci della protezione civile – non si segnalano danni, né feriti. In alcuni paesi della provincia, in particolare a Vittoria e a Modica, la gente si è riversata per strada.

“Ho avuto tanta paura, tremava tutto”: queste le parole di un cittadino citato dall’agenzia, che vive a Comiso (Ragusa), dopo il terremoto di questa sera. “Tanta gente è scappata ed è ancora in strada”, aggiunge. La scossa è stata avvertita in molti comuni della Sicilia orientale ma anche in alcune zone del versante occidentale. “Mia moglie si trova a Lascari, nel palermitano, e anche lei l’ha avvertita”, dice Sucato.

Quella di stasera nel Ragusano è la scossa più forte avvertita nel Centrosud Italia negli ultimi mesi. L’ultimo in ordine di intensità era stato in Calabria lo scorso 24 febbraio 2020, quando una scossa di magnitudo 4.4 ha colpito la provincia di Cosenza, con epicentro a Rende.

Sempre in Calabria è in atto tutt’ora uno sciame sismico nel Reggino, con epicentro a Roccaforte del Greco. La scossa più forte, M. 3.9 è stata registrata tre giorni fa. Oggi pomeriggio, tra le più intense, una replica di magnitudo 3.0, succeduta da scosse di natura strumentale.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS