Tre forti scosse tra magnitudo 7.3 e 8.1 in Nuova Zelanda. Allerta tsunami

Carlomagno Nuova Jeep Compass Aprile 2021

Tre fortissime scosse di terremoto tra magnitudo 7.3 e 8.1. circa sono state state registrate a largo della Nuova Zelanda, con ipocentro a circa 10 km di profondità. Lanciata l’allerta tsunami per diverse coste del Pacifico meridionale diramato subito dopo la prima e la seconda scossa. L’allarme è rientrato.

“L’istituto di ricerca GNS Science ha informato che le onde più grandi sono passate – scrive il ministro della della conservazione del patrimonio naturale, Kiri Allan – e quindi l’allerta tsunami declassato a pericolo di forte mareggiata per le aree fin qui coinvolte. Tutte le persone che sono state evacuate dalle loro abitazioni – annuncia – possono ora farvi ritorno. Rimane in vigore – conclude – il suggerimento di non andare su spiagge e zone costiere”.

Allerta tsunami anche in Nuova Caledonia. “Un’onda da uno a 3 metri impatterà sul Paese. Le persone devono lasciare le spiagge e interrompere ogni attività nautica. Non andate a prendere i bambini a scuola per non ingombrare” le strade, è l’appello lanciato alla radio NC 1 da Alexandre Rossignol, portavoce della protezione civile, parlando di “minaccia reale” perché l’onda, attesa verso le 10 ora locale (la mezzanotte in Italia), potrebbe “penetrare nel territorio”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM