19 Luglio 2024

Micciché eletto presidente dell’Ars. M5s: “Inciucio tra Pd e Fi”

Correlati

Gianfranco Miccichè durante il suo discorso davanti ai deputati dell'Ars.
Gianfranco Miccichè durante il suo discorso davanti ai deputati dell’Ars. (Ansa)

Gianfranco Miccichè è stato eletto presidente dell’Assemblea regionale siciliana. L’elezione dell’ex ministro del governo Berlusconi, avvenuta con 39 voti, è stata accolta con favore da gran parte del mondo politico, ma non dal M5s che con Di Battista accusa il Pd di aver “inciuciato” con Forza Italia.

“Miccichè è stato eletto Presidente dell’Ars, grazie al voto di 4 deputati del Pd”, afferma Di Battista parlando di “un partito unico tra Forza Italia e Pd”. La sponda al M5s per attaccare il neo presidente dell’Ars viene offerta anche da una telefonata di congratulazioni del ministro Luca Lotti a Miccichè.

Che in una nota dichiara: “Con il ministro dello Sport, Luca Lotti, non c’è stato alcun accordo sulla eventualità di far confluire i voti dei deputati del Pd sulla sua candidatura alla presidenza del Parlamento siciliano”. “Il ministro Lotti – sottolinea Miccichè – mi ha telefonato dopo la mia elezione per augurarmi buon lavoro”.

Sabato Gianfranco Miccichè è stato eletto presidente dell’ Assemblea siciliana con 39 voti, 4 in più di quelli assicuratigli dalla sua maggioranza, la stessa che sostiene il presidente Nello Musumeci. In soccorso del commissario di FI sono arrivati i due deputati di “Sicilia Futura” e almeno due parlamentari del Pd. Ma i franchi tiratori tra le fila del partito di Renzi potrebbero essere stati quattro, secondo alcuni deputati regionali, considerate due sospette defezioni nella coalizione di maggioranza. Intanto nel Pd è bufera con smentite, da parte di alcuni parlamentari, di aver “tradito” e la presa d’atto di altri della profonda spaccatura che attraversa il partito.

Intanto il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci in un intervento al congresso di “DiventeràBellissima”, il movimento politico da lui fondato nel 2014, ha detto che “per la prima volta, dopo 71 anni di statuto, un uomo di destra è diventato presidente della Regione siciliana. E questo è un dato storico, che fa onore a chi avverte quel senso di appartenenza, che da qualche giorno allento per mantenere quello dell’identità, perché il presidente della regione deve essere il presidente di tutti, dato che è eletto dal popolo e per questo deve appartenere al popolo”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Mosca: “Potremmo schierare missili nucleari in risposta allo spiegamento di razzi Usa in Germania”

Mosca non esclude di schierare missili nucleari in risposta allo schieramento di missili a lungo raggio statunitensi in Germania....

DALLA CALABRIA

Trentottenne trovato in possesso di oltre 8 kg di droga, in cella

Durante una perquisizione è stato trovato in possesso di oltre 8 chilogrammi di droga pronta per essere smerciata nelle...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)