19 Luglio 2024

Netturbino muore in ospedale dopo un malore improvviso

Correlati

Un uomo di 55 anni, Giuliano Paolacci, di Cerveteri, centro ad una trentina di km da Roma, è morto in un ospedale della Capitale, dopo qualche giorno aver accusato un malore improvviso.

L’uomo, da anni operatore ecologico nella città etrusca, si era sentito male ed è stato trasportato d’urgenza nel nosocomio Sant’Andrea dove purtroppo è deceduto.

“Forza Giuliano, ti vogliamo bene, non possiamo perderti”, aveva scritto la scorsa settimana in una nota la sigla sindacale Ugl citata dal Messaggero. Purtroppo il netturbino non ce l’ha fatta. “Giuliano – è quanto sostiene il primo cittadino di Cerveteri, Elena Gubetti – era una persona rara, generosa, con un cuore buono e un sorriso contagioso che riservava a tutti coloro che lo incontravano. Sempre disponibile, grande lavoratore, la sua cordialità e gentilezza non passavano mai inosservate”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Mosca: “Potremmo schierare missili nucleari in risposta allo spiegamento di razzi Usa in Germania”

Mosca non esclude di schierare missili nucleari in risposta allo schieramento di missili a lungo raggio statunitensi in Germania....

DALLA CALABRIA

Trentottenne trovato in possesso di oltre 8 kg di droga, in cella

Durante una perquisizione è stato trovato in possesso di oltre 8 chilogrammi di droga pronta per essere smerciata nelle...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)