1 Ottobre 2022

Immigrazione, la Cei: "L'Europa se ne lava le mani". Spunta il sistema "Mafia Capitale"

Correlati

Monsignor Nunzio Galantino, Segretario della Cei
Monsignor Nunzio Galantino, Segretario della Cei

Sull’affaire immigrazione che sta vivendo l’Italia con flussi migratori senza precedenti, i Vescovi italiani hanno “l’impressione” che l’Unione europea voglia “in modo elegante lavarsi le mani di fronte a un dramma che diventerà sempre più insopportabile dall’Italia”. A sostenerlo in una intervista rilasciata a Radio Vaticana, è il segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino.

Il prelato attacca così l’Europa dopo l’ennesima strage di Cristiani gettati in mare da profughi musulmani, ma anche a seguito delle sconcertanti dichiarazioni del commissario per l’immigrazione Dimitri che ieri ha affermato che l’Ue non ha “né fondi né supporto politico” per affrontare l’emergenza migratoria.

Per Galantino, “dire deluso” per il comportamento dell’Ue “è troppo poco”, perché, spiega “è evidente che qui non si vuole riflettere seriamente sulla situazione. E’ chiaro che non si può affrontare questo problema, questo dramma, con gli strumenti di sempre. Bisogna evidentemente mettere in campo altri modi di pensare, altri modi di agire, altri modi di intendersi”.

“Qui l’alternativa è o allargare le braccia o andare a far guerra: ma possibile – si chiede il segretario dei Vescovi – che non esista la possibilità per tanti Stati, per tante nazioni che hanno al loro interno energie anche intellettive e organizzative straordinarie, possibile che non siano in grado di pensare interventi che non siano quelli dell’intervento armato oppure delle braccia allargate? Io ho l’impressione veramente che si tratta soltanto di una sorta di modo elegante per lavarsi le mani (da parte dell’Europa, ndr) di fronte a un dramma che diventerà sempre più insopportabile dall’Italia”.

Ma il monsignore attacca anche chi, come gli Usa, negli anni ha speculato in nord Africa per poi abbandonarlo tra macerie e disperazione.

barcone con migranti“Aspetto – spiega Galantino al giornalista di Radio Vaticana Alessandro Guarasci – il momento in cui gli Stati Uniti, l’Europa ed altri dicano almeno una parola, almeno una!, di autocritica su quello che hanno fatto negli anni passati. Se siamo seri – sottolinea Galantino –  dobbiamo dire anche che gran parte di queste situazioni sono state favorite, se non proprio create da tipi di interventi incauti, da interventi dietro i quali stiamo scoprendo un poco alla volta che c’erano soltanto interessi: altro che voglia di esportare valori, altro che voglia di esportare democrazia!”, ha concluso Nunzio Galantino.

Intanto fanno discutere le dichiarazioni di Graham Leese, ex consulente speciale per Frontex che in una intervista al Daily Telegraph ha sostenuto che “le organizzazioni criminali (l’Isis) che gestiscono il traffico di esseri umani nel Mediterraneo avvertono in anticipo le autorità italiane “tramite delle soffiate”, quando stanno per inviare barche cariche di migranti.

Sempre secondo le sue parole, gli scafisti non mettono più la stessa quantità di carburante sulle imbarcazioni “sapendo che poi i migranti saranno recuperati”. Uno scenario inquietante che fa sospettare di essere davanti a un sistema ben collaudato come quello accertato dalla procura di Roma con l’inchiesta Mafia Capitale, dove i vari Buzzi e Carminati facevano affari d’oro con il via vai di migranti che secondo Buzzi “è un business che rende più della droga”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

“Mondo di Mezzo”, la Cassazione condanna in via definitiva Buzzi e Carminati

La sentenza ieri sera. I supremi giudici della Seconda sezione penale della Suprema Corte hanno convalidato in via definitiva le condanne a dieci anni per Carminati e a 12 anni e dieci mesi per Buzzi. L'ex ras delle cooperative dopo la pronuncia dei giudici è stato arrestato dai Carabinieri del Ros in Calabria. Deve espiare la pena residua di 7 anni e 3 mesi. Carminati è già in carcere.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER