Desirée, interrogatorio per i tre africani. In manette il quarto uomo

Carlomagno campagna ottobre 2018
Yusif Salia, l'africano arrestato a Foggia
Yusif Salia, l’africano arrestato a Foggia

Sono iniziati nel carcere di Regina Coeli gli interrogatori di garanzia per i tre fermati a Roma in relazione all’omicidio di Desirée Mariottini. Si tratta di due senegalesi Mamadou Gara, 27 anni, e Brian Minteh, 43 anni e un nigeriano di 46 anni Alinno Chima.

L’atto istruttorio si svolge davanti al gip Maria Paola Tomaselli. Nei loro confronti la Procura contesta i reati di omicidio, violenza sessuale e cessione di stupefacenti. Quello che si ritiene sia il quarto uomo del branco, Yusif Salia, cittadino ganese, è stato bloccato ieri a Foggia e trovato anche in possesso di 11 chilogrammi di droga. Ora è ristretto in carcere ma con l’accusa di detenzione di stupefacenti. Gli inquirenti stanno cercando di capire il suo ruolo nella vicenda.

I primi tre fermati sono immigrati irregolari accusati di omicidio volontario, violenza sessuale e cessione di stupefacenti. Ascoltate in Questura, fino a tarda sera, anche alcune persone informate dei fatti.