3 Luglio 2022

Botte ai bimbi dell’Infanzia, arrestata una maestra

Stessa categoria

maltrattamenti asilo scuola infanziaI Carabinieri della Compagnia di Mussomeli (Caltanissetta), unitamente ai colleghi della stazione di Milena, hanno arrestato e posto ai domiciliari una insegnante sessantenne, in servizio presso la scuola dell’infanzia “G. Rodari” di Milena, con l’accusa di maltrattamenti ai danni di bambini che la frequentavano.

Il provvedimento, emesso dal giudice presso il Tribunale del capoluogo nisseno, è stato richiesto dal pm al termine delle indagini condotte dai Carabinieri che, poco più di un mese fa, avevano ricevuto delle segnalazioni, da parte dei genitori dei minori, circa ripetuti episodi di maltrattamenti a carico di una classe di alunni, dai 3 ai 5 anni di età, che frequentano la scuola in questione.

Gli investigatori, autorizzati dalla Procura che condivideva il quadro probatorio acquisito, installavano quindi una telecamera occultata all’interno dell’aula scolastica al fine di poter raccogliere elementi di prova inconfutabili ed interrompere l’eventuale commissione di tali reati.

Il quadro che emergeva sin dal primo giorno di riprese confermava l’ipotesi accusatoria poiché la maestra, oggi tratta in arresto, assumeva con frequenza quotidiana condotte maltrattanti consistite in urla ed atteggiamenti minacciosi, percosse, strattonamenti e sottoposizione ad arbitrarie punizioni di vario genere, tanto da creare un clima di terrore all’interno della classe.

Il provvedimento cautelare emesso dal Gip, accogliendo la richiesta e condividendo l’impostazione accusatoria degli inquirenti, ha permesso quindi di interrompere una grave sequenza di sopraffazioni a carico degli incolpevoli bambini.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER